Nessun complotto contro Silvio. L’aberrazione fu alla luce del sole

A me ciò che fecero o non fecero gli americani e i “tecnocrati” europei a fine 2011 interessa relativamente. Mi interessa molto, invece, ricordare ciò che fecero i nemici italiani di Berlusconi, non solo durante l’isteria dello spread, ma anche prima. E mi interessa il perché lo fecero: per pulsioni tribali travestite da superiorità morale. Per il loro comportamento è inesatto parlare di “complotto”. Infatti, non ci fu né il nascondimento, né una regia unica. Come dice giustamente Zamarion, fu “tutto talmente spudorato da apparire normale: (…) articoli di giornale, interviste, proposte, appelli.” Già prima dello spread, per loro l’Italia doveva essere assolutamente commissariata, e così, quando a fine 2010 l’inetto Fini fallì miseramente la spallata…

I primi mesi del 2011 videro perciò (…) tutta una schiera di fior di costituzionalisti e di pensosi editorialisti di seriosissime gazzette impegnate a perorare la causa di adeguate soluzioni costituzionali al problema Berlusconi, e non mancarono appelli a entità sovranazionali. Fu questa Italia a negoziare e a preparare con l’Europa la dipartita dell’Impresentabile. Ma furono solo la tempesta finanziaria e la crisi dello spread (che non fu il frutto di un complotto contro Berlusconi ma che allo stesso tempo con Berlusconi non c’entrava nulla) a rendere questo disegno possibile. E Berlusconi fu solo la vittima da offrire al Dio dell’isteria collettiva.

Ecco l’aberrazione. Zamarion lo racconta per bene, includendo anche gli errori della stampa amica del Cavaliere. A futura memoria (qui), (qui) e (qui).

Annunci

2 commenti su “Nessun complotto contro Silvio. L’aberrazione fu alla luce del sole

  1. peppone ha detto:

    tutte balle, il 99% delle persone che hanno fatto cadere Berlusconi erano persone con un po di sale in zucca che si erano rotte le palle come me di aver un governo di imbecilli in malafede che di fronte ad una crisi che TUTTI gli altri paesi hanno affrontato subito raccontava idiozie sulla crisi che non esisteva e sui ristoranti pieni, adesso stiamo pagando le scemenze di quella banda di criminali e parlare di complotto solo perchè chi aveva 4 soldi li ha portati più possibile fuori dall’Italia è ingenuo e ridicolo.
    In quei giorni l’argomento principale era “i mercati non ci possono imporre nulla” argomento da idioti perchè i mercati non sono obbligati a prestarti i soldi che ti servono per pagare con spesa pubblica inutile i parlamentari che ti sei comperato per rimanere attaccato alla poltrona.
    Dopo l’epurazione stalinista di Fini, con scuse risibili di complotti inesistenti , bisognava andare SUBITO al voto, i cretini hanno tirato avanti un anno con l’appoggio della peggior schifezza nobilitata con il titolo di responsabili, ma il marcio alla fine è venuto a galla. Sentire adesso Berlusconi criticare la pressione fiscale italiana quando il suo governo è responsabile di tutte le scelte che hanno portato a questa crescita è una cosa che mi fa pensare che siate veramente arrivati alla disperazione.
    Sembra che ormai arivare ad essere il terzo partito in Italia con la metà dei voti di 10 anni fa sia da considerare un successo, che pezzenti…

  2. vincenzillo ha detto:

    peppone, “Sembra che ormai arivare ad essere il terzo partito in Italia con la metà dei voti di 10 anni fa sia da considerare un successo, che pezzenti…”

    Per fortuna Forza Italia non è come tu ti immagini che dovrebbe essere un partito. Ed è così, e solo così, che potrà evitare il peggio, e cioè la dispersione del voto conservatore. Peppone permettendo o no.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...