I magistrati che minacciano e le intercettazioni “clamorose”

So di essere in minoranza, ma a me i magistrati che definiscono “clamorose” le intercettazioni in loro possesso fanno paura. Il loro potere si amplifica, grazie al potere dell’allusione. E si trasforma in una minaccia. Certo, è rivolta a politici e “faccendieri”, ma la cosa che io, istintivamente, sento minacciata, è la mia libertà (qui).

Annunci