Le quote rosa e i miei pregiudizi

Come tutti gli uomini di buon senso, amo coltivare i miei pregiudizi, in attesa che vengano smentiti dalla realtà. Questo atteggiamento ha almeno due lati positivi. Primo, ti preserva dalla fatica di mettere in dubbio ossessivamente le tue idee. Secondo, nel momento in cui i pregiudizi vengono clamorosamente smentiti, ti fa godere per la sorpresa. Ciò che, infatti, è avvenuto ieri sera. Stavo ascoltando distrattamente il chiacchiericcio sulle quote rosa, ma nel giro di pochi secondi sono successe alcune cose notevoli. Una giornalista di SkyTg24 ha presentato così il succo della giornata politica: “Oggi in parlamento è avvenuta la sconfitta delle donne.” Testuale. Così ho potuto godermi la conferma di un mio radicato pregiudizio: la classe giornalistica è votata anima e corpo al progressismo più cieco e più retorico. Poi, ho notato il sondaggio del giorno, sempre su Sky: “Il parlamento boccia le quote rosa. Sei d’accordo?” E qui è scattato un secondo pregiudizio e mi sono detto: il pubblico di Sky, educato dal giornalismo progressista, esprimerà il suo dissenso con una percentuale bulgara. E invece… hanno prevalso i sì!! Tra il 60% e il 70%!! Segno che la maggioranza ha capito quale boiata siano, in realtà, ste quote rosa. Che bello, quando i tuoi pregiudizi cadono di fronte a queste realtà.

Annunci

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...