Alluvioni ieri e oggi

Io non so bene che cosa siano le “bombe d’acqua” e il “dissesto idrogeologico”, né tantomeno che cosa si possa fare per risolvere davvero certi problemi. Di sicuro, però, le alluvioni ci sono sempre state, all’incirca da Noè in poi, non sono affatto la conseguenza di presunti impazzimenti del clima. E in materia non aiuta sommergere il cervello con il chiacchiericcio dei media, con le presunte soluzioni burocratiche dei politici e con l’allarmismo delle campagne sociali, le “pubblicità progresso”. Già questo spot degli anni 70 si segnala per toni apocalittici e per la presunta soluzione burocratica: il fantomatico “piano delle acque”! (qui)

Annunci

2 commenti su “Alluvioni ieri e oggi

  1. peppone ha detto:

    Senza il piano delle acque che programma una riduzione del flusso dei canali di irrigazione nei periodo più piovoso le fogne di Milano esploderebbero 3 volte all’ anno.
    Certe cose funzionano proprio quando l’effetto non si vede, si dà per scontato che non ci siano allagamenti, ma se questo dipende dalle migliaia di persone che lavorano nei consorzi di bonifica mi sembra che sia un lavoro tuttaltro che disprezzabile, fortunatamente gli ingenieri dei consorzi sono tuttaltro che burocrati, perlomeno nel nordovest dove ci sono 8000 km di canali da regolare.
    Divertente che un difensore del potere della politica in un caso in cui la politica ha lavorato bene e dimostrato cos’è la buona aministrazione, in cui ci sia stata nei secoli una lungimiranza che ha portato frutti di benessere e sicurezza del territorio non lo veda.

  2. vincenzillo ha detto:

    peppone, “Divertente che un difensore del potere della politica in un caso in cui la politica ha lavorato bene e dimostrato cos’è la buona aministrazione, in cui ci sia stata nei secoli una lungimiranza che ha portato frutti di benessere e sicurezza del territorio non lo veda.”

    E’ lapalissiano che le misure efficaci per contrastare gli effetti devastanti delle alluvioni siano sacrosante. Così come è lapalissiano che la politica abbia i suoi meriti, in questi casi. Ciò che a me fa sorridere, invece, è il tono perennemente, inutilmente e fastidiosamente apocalittico di certa comunicazione “sociale”, e la conseguente aura salvifica che viene attribuita ai “piani” dell’uomo, anche di fronte a eventi immani, che palesemente ne travalicano i limiti.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...