Renzi non è solo giovane, è anche un po’ scemo

Ok, con lui il partito è più easy, più friendly, più speak-english, più controcorrente, più gggiovane, tutto quello che vuoi. Ma lui è il capo, e il capo non può delegittimare un suo viceministro (Stefano Fassina). E non è questione di etichetta, di opportunità, di divergenze politiche o personali. E’ questione che, se lo fai, sei un po’ scemo.

Annunci

4 commenti su “Renzi non è solo giovane, è anche un po’ scemo

  1. Lugh ha detto:

    Bah, secondo me Fassina voleva solo dimettersi e ha preso la prima scusa che capitava.

  2. Frank77 ha detto:

    Non condivido per nulla.e poi Fassina è il viceministro di Letta mica di Renzi.

  3. vincenzillo ha detto:

    Lugh, “Bah, secondo me Fassina voleva solo dimettersi e ha preso la prima scusa che capitava.”

    In parte è così. Ma io sottolineavo il comportamento della sua controparte, e cioè il partito più gggiovane d’Italia. Fassina aveva già detto al partito: “Che vogliamo fare, dopo l’arrivo di Renzi?” Perché siccome non è scemo, aveva capito benissimo che le sue idee socialdemocratiche erano “fuori linea”, con il nuovo segretario. Ma un capo con le palle, secondo me, doveva trovare il modo di dirglielo in faccia. Non tramite battuta derisoria.

  4. vincenzillo ha detto:

    frank77, “e poi Fassina è il viceministro di Letta mica di Renzi.”

    Beh, qualcosa a che fare con il capo del suo partito ce l’avrà pure.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...