Tutti i populismi “non ufficiali”

Ottima disamina di tutti i populismi non riconosciuti dall’establishment culturale italiano. Populismi veri e propri, che in realtà ammorbano o hanno ammorbato l’Italia, ma che grazie ai loro protettori vengono fatti passare per nuove frontiere della democrazia. A partire dalla “questione morale” per arrivare, invece, ai Forconi, la cui vera specificità è di non avere protettori. Zamax (qui).

Annunci

6 commenti su “Tutti i populismi “non ufficiali”

  1. peppone ha detto:

    La vera specificità dei forconi è di fare proposte idiote e pericolose per gli italiani, le proposte dei forconi sono state sempre letteralmente attuate dai peggiori stati falliti del sudamerica.
    Ma come sempre si evita di discutere sul merito e sulla realtà per farsi le solite mastrubazioni politico filosofiche.
    A meno che leggendo solo i bollettini di partito che li dipingono come bravi padri di famiglia disperati non vi siate accorti di cosa propongono.
    Considerando poi che i manifestanti rappresentano le corporazioni che hanno sempre incassato miliardi di euro di aiuti statali e continuano ad incassare mi sembra ipocrita dipingerli come privi di protezioni, la protezioni le hanno sempre avute dove si decideva come spendere i soldi del contribuante, e sono protezioni molto più utili e ambite della simpatia di qualche quotidiano a grande diffusione.
    La miglior definizione dei forconi è CHIAGNE E FOTTE !
    Per fortuna i fatti hanno la testa dura e chiunque fosse così imbecille da mettere in pratica le proposte dei forconi finirebbe travolto nel giro di poco tempo dalle conseguenze catastrofiche della sua imbecillità.
    Finirà come nel 2007 , quattro soldi dati alle persone giuste e tutto si sgonfierà velocemente, in fondo fanno tanto casino ma sono 4 gatti.

  2. Lugh ha detto:

    Questo ragionamento vale anche per tutte le altre infinite manifestazioni di ogni genere supportate dalla sinistra (studenti e no tav solo per dirne un paio) o solo per l’unica manifestazione di massa (4 gatti che però intanto insorgono in tutto lo stivale… come i no tav in effetti) che non ha “pagato il copyright” agli organizzatori ufficiali?

  3. peppone ha detto:

    Sono assolutamente cose diverse dato che non ho mai visto inondare di soldi presi dal contribuente i No Tav o i cretini di sinistra, la differenza per me è essenziale, il contribuente italiano spende per la politica dei sudssidi all’agricoltura almeno 20 miliardi di euro al’anno, almeno un miliardo all’anno di sussidi all’autotrasporto, mi sembra idiozia ideologica dare importanza solo agli aspetti mediatici e poi prenderselo nel didietro allegramente come contribuente.
    i Forcono niìon pagano il copyright, si accontentano di incassare il pizzo, a te sembrano meglio?

  4. peppone ha detto:

    Alla fine mi sembra normale questa confusione mentale, una persona che avendo lavorato 10 anni in un università in cui era stato assunto per decreto bypassando esami e concorsi in spregio alla più elementare valutazione del merito, a 58 anni è andato in pensione con 3500 euro al mese continuando a incassare la paga di parlamentare e poi va in televione a parlare di meritocrazia e di esigenza di tagliare le pensioni può essere presa sul serio solo da persone annebbiate dal fanatismo fazioso che domina in Italia in TUTTI i partiti ( la zecca in questione si chiama Reanto Brunetta ).
    La mia critica non è che Berlusconia sia un fascista o che i berlusconiani siano pericolosi estremisti, ma semplicemente che chiunque faccia simili paragoni o generalizzazioni inventnadosi la delirante ipotesi che la disperazione e il rigetto nel confronte di una classe politica di incapaci parassiti nonnsia causata da FATTI concreti, ma dal fatto che ci sia qualcuno che questi fatti rende pubblici.
    L’ipotesi portata avanti dalla coppia Zamarion-Vincenzillo è che se ci si fa derubare con benevolenza i ladri si pentono.
    Infatti si sforzano in tutti i modi per evitare di portare il discorso sulla realtà dei fatti, molto meglio le masturbazioni filosofiche-ideologiche.
    Ripeto, chi generalizza incolpando tutti i berlusconiani o tette le persone di destra è un cretinoi, ma lo è altrettanto chi di fronte a qualche esaltato o a qualche articlo di giornale pontifica dottamente sulle colpe della sinistra e sul fatto che se i politici italiani fanno schiifo è solo colpa di chi ne racconta le mnalefatte.

  5. peppone ha detto:

    Che schifo oggi questo blog, non si riesce a leggere quello che si scrive e sfuggono errori madornali.

  6. vincenzillo ha detto:

    peppone, “mi sembra idiozia ideologica dare importanza solo agli aspetti mediatici e poi prenderselo nel didietro allegramente come contribuente.”

    Per me, invece, se ce la prendiamo così facilmente nel didietro, è proprio perché storicamente qualcuno (sinistra) ha dato la giusta importanza ai media, mentre altri (Dc e destra), troppo poca. Piano piano, bisogna arrivare non dico alla parità, ma almeno a uno squilibrio più moderato. Si noti che questa mia convinzione è esattamente opposta alla balla dei media controllati dal Caimano. Balla naturalmente diffusa proprio dai media, e proprio su precisa direttiva del Caimano, se ne deduce.

    “la delirante ipotesi che la disperazione e il rigetto nel confronte di una classe politica di incapaci parassiti nonnsia causata da FATTI concreti, ma dal fatto che ci sia qualcuno che questi fatti rende pubblici.”

    Il problema non sta affatto nel rendere pubbliche le informazioni, ma nel come, nel quando e nel perché. Le informazioni girano quasi tutte, ormai, ma quasi tutte inserite nella corince sbagliata e fuoriviante.

    “Che schifo oggi questo blog, non si riesce a leggere quello che si scrive e sfuggono errori madornali.”

    Non so da cosa dipendesse, spero che non sia più così.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...