Coccardina rossa!

Ripropongo qui, per pura vanità, il mio intervento che oggi si è meritato l’ambitissimo riconoscimento del Foglio online (qui), dopo essere stato pubblicato anche sul cartaceo giovedì scorso:

Consulta, legge elettorale, false speranze e contraddizioni

Non credo che si torni davvero al proporzionale, perché mi sa che anche al Pd non sta bene. Ma che spettacolo i grillini che tuonano per la democrazia e la legalità, e per quelle preferenze un tempo in odore di mafia. E i centristi che tuonano per la governabilità – tradotto: che loro siano al governo – e per quel proporzionale che da noi ha sempre significato la massima instabilità. E tutta la sinistra, politica e mediatica, piena di sessantottini rivoluzionari che volevano abbattere lo stato, e ora è in ginocchio davanti ai Sacri Giudici e alla Sacra Costituzione. Per loro, tutto può cambiare, anzi tutto DEVE cambiare, subito!, immediatamente!, adesso!, tranne ciò che poi, dopo vent’anni, farà tornare tutto come prima: la Sacra Costituzione. Molto meglio il Decaduto, che ha ancora voglia di cambiare la costituzione per il bene di tutti. 

Vincenzo Garzillo