Katy vs Miley. Musica batte trasgressione

Recentemente mi ha colpito la trasformazione radicale dell’immagine di una cantante americana, Miley Cirus, da brava ragazza a ragazza trasgressiva. Da volto della Disney al quasi porno. Mi ha fatto un po’ di tristezza pensare alla riunione in cui lei, il suo agente e i dirigenti della sua etichetta discografica hanno deciso che non avrebbe più leccato innocenti coni gelato multicolori, vestita come una scolaretta tutta casa e chiesa, ma un ambiguo martello di ferro, in biancheria bianca, tra moine arrapanti, come fa nel suo ultimo videoclip (qui). A me, comunque, piace molto di più un’altra cantante americana, Katy Perry, che invece la butta sulla freschezza, sulla simpatia e sul divertimento. Questo è il suo ultimo video (qui).

Annunci

7 commenti su “Katy vs Miley. Musica batte trasgressione

  1. wwayne ha detto:

    L’ esibizione di Miley Cyrus agli MTV Video Music Awards, piena di volgarità gratuita, l’ ho interpretata come l’ ennesimo segnale di un evidente processo di autodistruzione, iniziato con la deturpazione della propria bellezza fisica e proseguito con quel live futilmente provocatorio, dove la cantante ha offeso se stessa, prima ancora degli altri.
    Siamo di fronte ad una persona che ha bisogno di essere aiutata. Il suo caso me ne ricorda altri, dalle sue conterranee Britney Spears e Lindsay Lohan alla nostrana Sara Tommasi.
    Per quanto riguarda la sovrapposizione tra attore e personaggio interpretato, cui hai fatto riferimento ricordando i suoi trascorsi alla Disney, scrissi un articolo sull’ argomento (http://wwayne.wordpress.com/2008/10/24/shock/) proprio all’ inizio della mia “carriera” di blogger: rileggendolo, direi che si applica perfettamente al caso in questione.
    Liam Hemsworth ha fatto benissimo ad annullare il matrimonio con Miley Cyrus. Vedere una donna simile in abito da sposa sarebbe stata una scena squallida, un grottesco paradosso.
    Inoltre, anche se non considerassimo la sua totale inadeguatezza al ruolo di moglie, resta il fatto che il matrimonio é una cosa seria, e in questo momento Miley Cyrus non é in grado di prendere delle decisioni di questa importanza.
    P.S.: Preciso che la volgarità e la provocazione mi danno fastidio soltanto quando sono gratuite. Ad esempio, nei romanzi di Bret Easton Ellis sono funzionali alla storia, e quindi mi scivolano addosso senza suscitarmi la minima repulsione.

  2. vincenzillo ha detto:

    wwayne, “L’ esibizione di Miley Cyrus agli MTV Video Music Awards, piena di volgarità gratuita, l’ ho interpretata come l’ ennesimo segnale di un evidente processo di autodistruzione, iniziato con la deturpazione della propria bellezza fisica e proseguito con quel live futilmente provocatorio, dove la cantante ha offeso se stessa, prima ancora degli altri.”

    Ho visto soltanto poche scene, e mi è bastato per confermare la mia idea su di lei. Ovviamente io ne parlo solo come artista, perché a livello personale non ne so nulla. A naso mi sembrava che fosse più una mossa da spin doctor.

  3. wwayne ha detto:

    Non sei l’ unico ad aver ipotizzato che quel live facesse parte di un’ astuta operazione di marketing, ma purtroppo temo che la realtà sia molto più tragica. Auguro con tutto il cuore a questa ragazza di riprendersi. Grazie per la risposta! : )

  4. peppone ha detto:

    Si ma qualcuno è così pirla da credre che le “brave ragazze” o i volti della Disney non siano esattamente allo stesso modo puro marketing?
    Non vedo nessuna correlazione tra la provocazione a fini commerciali e l’autodistruzione, salvo nella speranza dei bigotti che desiderano solo di vedere punito il peccato su questa terra ( dimostrando così di non aver capito una mazza del Valgelo ) non per niente il 99% dei musicisti rock più provocatori sono ormai dei settantenni in piena forma, e i casi di morti giovani sono in fondo una minoranza molto piccola.
    La mia impressione è che sfruttare a fini commerciali i buoni sentimenti sia altrettanto voplgare che farlo con le provocazioni gratuiite,
    Non per niente l’unica volta che Gesù si è incazzato e ha spaccato tutto è stato con i mercanti nel tempio, non certo con i peccatori, io mi auguro che la ragazza sia solo una delle tante furbe che dopo aver preso per il culo i babbei assetati di melassa buonista adesso fa lo stesso con i babbei che cercano una fuga dalla loro vita insulsa in spettacolini iconoclasti.

  5. peppone ha detto:

    Ho visto il viedo che hai linkato e mi sembra che Kate PerrY reciti come un pesce lesso, a questo punto meglio questo: https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=aHjpOzsQ9YI&list=PLEF2B30310C20B6CD considera che dal vivo è ancora più impressionante, è un folletto che suona e salta senza freni….

  6. peppone ha detto:

    Sempre proposito di musica e simpatia a livelli stratosferici conosci questa:

    oppure questa:

    sopratutto dal punto di vista musicale un altro pianeta

  7. vincenzillo ha detto:

    peppone, “Si ma qualcuno è così pirla da credre che le “brave ragazze” o i volti della Disney non siano esattamente allo stesso modo puro marketing?”

    E’ chiaro che lo sono. E allora?

    Le canzoni che mi hai linkato mi piacciono, soprattutto la seconda e la terza. Devo dire, però, che come video e come simpatia preferisco Katy Perry, perché la canzone è meno raffinata, ma lei nel video è più semplice. Invece, tutti quei giochini visivi mi sorprendono, ma non mi fanno simpatia. Per esempio, la canzone di Regina Spektor mi faceva molta più simpatia in radio.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...