Il reato di negazionismo e l’idolatria della legge

Dall’altro giorno, il “negazionismo” è reato. Cioè, chi nega la Shoah può essere portato in tribunale. Per me, è controproducente ed è il frutto di un vizio: l’idolatria della legge. Linko un articolo di zamax su giornalettismo, che condivido (qui), e copincollo il mio commento:

“Una buona educazione deve insegnare a tenere il giusto rapporto nei confronti delle leggi dello stato. Che è il rispetto, non l’idolatria. Aver voluto a tutti i costi che il negazionismo diventasse reato è un segno di idolatria. La stessa idolatria, in nuce, che fece sì che lo sterminio degli ebrei non fosse effettuato contro la legge, ma addirittura proprio per legge.”

Annunci

15 commenti su “Il reato di negazionismo e l’idolatria della legge

  1. Lugh ha detto:

    Dallo stesso Napolitano che vorrebbe mettere a piede libero criminali veri ora una legge che punisca delle OPINIONI. Poi se ne sentiva proprio il bisogno, un’altra occasione per rispolverare lo spauracchio fascista. Ma che la piantino ‘sti pagliacci incompetenti in cerca di ossi da lanciare al popolino scemo, giusto per distrarlo un attimo dalla totale inconcludenza in campo economico. Ogni anno dobbiamo sorbirci decine di scene di isterismo di massa da parte di migliaia di squadristi rossi e neri (nel senso di anarchici) ma questa politicaglia fa finta di niente – anzi, ricorre allo stesso complottismo amato dai negazionisti – ma poi va a caccia del fascista, una roba talmente fasulla, sfigata e demenziale che mi ricorda i tre tizi di “Cacciatori di fantasmi”.

  2. leftheleft ha detto:

    Se sei a favore della decadenza di questo blog, ma non puoi votare in Senato, sfògati qui
    —————————————-
    LOL

    mi sembra l’idolatria dell’imbecillità ‘sta legge, per punire il risorgere di ideologie fasciste varano leggi fasciste

  3. vincenzillo ha detto:

    Lugh, “Ma che la piantino ‘sti pagliacci incompetenti in cerca di ossi da lanciare al popolino scemo, giusto per distrarlo un attimo dalla totale inconcludenza in campo economico.”

    Non so se lo fanno con la malizia che dici tu, ma che si affaccendino sulle stronzate e intanto trascurino le cose più difficili, è la cronaca di tutti i giorni.

    “una roba talmente fasulla, sfigata e demenziale che mi ricorda i tre tizi di “Cacciatori di fantasmi”.”

    Ma intendi Ghostbusters?
    A proposito, ne approfitto per una delle mi considerazioni più acute: uno dei più grandi successi della storia, e non lo fanno più, in tv! Ma perché?

  4. vincenzillo ha detto:

    leftheleft, “mi sembra l’idolatria dell’imbecillità ‘sta legge, per punire il risorgere di ideologie fasciste varano leggi fasciste”

    E’ la triste verità.

  5. Lugh ha detto:

    “Ma intendi Ghostbusters?”

    No, quello era un film fico, io intendevo un programma su Dmax

  6. Lugh ha detto:

    Ne approfitto per chiedere a Leftheleft perché i miei commenti sul suo blog non vengano visualizzati.

    E ritornando su Ghostbusters, l’hanno trasmesso prima di Natale. Quando viene trasmesso è nei pomeriggi nei fine settimana.

  7. vincenzillo ha detto:

    Lugh, ““Ma intendi Ghostbusters?”

    No, quello era un film fico, io intendevo un programma su Dmax”

    Io sono di bocca buona, ma Ghostbusters “fico” è un po’ eccessivo anche per me.

    “Quando viene trasmesso è nei pomeriggi nei fine settimana.”

    Ah ecco, quando io o gioco a pallone o faccio altro.

  8. leftheleft ha detto:

    @ Lugh
    —————————————–
    Ne approfitto per chiedere a Leftheleft perché i miei commenti sul suo blog non vengano visualizzati.
    —————————————————–

    Non mi appare nessun tuo commento in moderazione!
    Mi dispiace!

    Ho impostato i commenti abilitati solo per utenti registrati da qualche parte.
    Con che profilo (google, wordpress ecc.) commenti?

    Quando commenti appare qualche scritta che il commento è in attesa di moderazione?
    (non che sia un esperto)
    Fammi sapere.

    PS: scusa Vincenzillo

  9. Lugh ha detto:

    A Leftheleft
    Non mi appare nessuna scritta

    A Vincenzillo
    Tutta sta retorica antifa e domani notav e centri sociali devasteranno Roma col beneplacito di Napolitano e tutti i cretini che si preoccupano delle opinioni piuttosto dei fatti. Ma dopotutto a dar la caccia a quattro morti è facile, dar la caccia a migliaia di vivi, vegeti, potenti ed esaltati maniaci della stessa “famigghia” molto più difficile… e non se ne ha neanche la voglia (e poi alla fine è “duddun gombloddo fazzisda”).

  10. Vuk ha detto:

    Tutta sta retorica antifa e domani notav e centri sociali devasteranno Roma col beneplacito di Napolitano e tutti i cretini che si preoccupano delle opinioni piuttosto dei fatti

    —-

    Lugh, verissimo. COme il tuo commento sul fatto che sia tutta distrazione dalla loro incompetenza.

    Adesso sto facendo tirocinio, e alle 12.30 la tv della sala mensa è accesa sempre su rai3 (siamo a posto).
    Serivizi(etti) di “approfondimento”. Le donne, giovani e del sud ad esempio sono “doppiamente svantaggiate” nel trovare lavoro. Logico, non potranno mai avere figli (impedendolo anche ai loro compagni), ma l’obiettivo è focalizzato sul fatto che sono “Categoria svantaggiata” rispetto agli uomini. Mica che il lavoro serve per vivere, avere figli, farsi una famiglia. No, il lavoro serve a verificare se nella società c’è “parità o meno” (perchè non impegnarsi per rendere possibile agli uomini rimanere incinti, già che ci siamo? Se la parità è così maledettamente importante di per se stessa, tanto vale.).

    Ma la cosa peggiore è guardare “l’approfondimento” (chiamiamo così della schifosa propaganda subdola e supercazzolatrice) nel complesso.

    “I nostri nonni non sprecavano il cibo”, “ogni anno sprechiamo 1000 milioni di miliardi di miliardi di cibo”, “andare nei negozi con più sconti”, “evitare i supermercati generici” (se ho ben capito, c’era confusione, risultato: quindici ore al giorno per fare la spesa), e l’immarcescibile “cibo a km zero” (come no, in centro a Milano è pieno così di coltivazioni e allevamenti). Ci manca solo “ah, signora mia, non c’è più rispetto per gli anziani”.

    Se guardi il filo conduttore è “Rigraziate per quello che avete, PENTITEVI DELLE VOSTRE COLPE, vi siete cacciati in questa situazione da soli, vi lagnate fin troppo, le cose son cambiate non si può pretendere, rimboccarsi le maniche…”

    Tutti slogan moooolto progressiti, detti peraltro da gente che fino all’altro ieri blaterava su cose come “la pubblica amministrazione per funzionare bene deve essere in perdita” (E poi hanno venduto le aziende di stato per fare cassa sti coglioni, è come se un imprenditore vendesse i propri mecchinari per poter pagare una parte dei debiti contratti con lo strozzino).
    Per dire si capisce quanto siano sinceri e quanto gliene fotta veramente dei “poveri”.
    Davvero, dei poveri gliene frega nella misura in cui sono utili “alla lotta”. Punto.
    Per il resto sembrano andare d’accordissimo perfino con le peggiori banche d’affari, più marce, sporche e spregiudicate.

    E il tutto per non affrontare il fatto che per venti e passa anni non hanno avuto una qualsiasi idea macroeconomica che non fosse una minchiata da bambini di prima elementare. Anzi, porprio per coprire il fatto che si sono fatti sponsor di idee (NON LORO), che andavo contro a tutto ciò che dovevano rappresentare (un piccolo, piccolo esempio: il precariato come sfruttamento per poter salvare il culo sempre e comunque ai loro raccomandati).
    E che tali idee hanno portato il disastro attuale. Ora cercano anceh di coprire le tracce e milioni di imbecilli cresciuti alla loro “scuola politica” ci credono pure, nelle loro supercazzole.
    Sono stati il cavallo di troia del peggiore liberismo da inizio novecento (tra un po’ torneremo agli agenti pikerton introdotti tra i portuali scioperanti, idea progressista di letta, bersani e soci).

    Ma il problema è berlusconi, sia chiaro.
    E il razzismo reaSSSionario (Z emiliana in stile peppone bottazzi). E chissenefrega se l’immigrazione serve fare dumping salariale. L’importante è avere dei poveri incazzati per poter continuare la propria lotta politica secolarista-marxista deficiente e fine a se stessa.

    PS
    Che in questi tempi Krishna e quell’altro possano proteggerci dal Caos. Chiederò a qualche divinità celtica e scita di venirci in aiuto. Ho chiamato schwarzenegger. Ha ancora il costume da Conan il Barbaro (era un guerriero Scita). Ha detto che incaso di bisogno lui è pronto a proteggerci.

  11. vincenzillo ha detto:

    Lugh, “Tutta sta retorica antifa e domani notav e centri sociali devasteranno Roma col beneplacito di Napolitano e tutti i cretini che si preoccupano delle opinioni piuttosto dei fatti.”

    Sono i bei frutti della cattiva educazione di ascendenza sessantottina, che se ne frega della realtà storica dei fenomeni, e invece crea le coppie di bene assoluto / male assoluto: in questo caso, il male da estirpare con la violenza è Priebke, la Tav e le “forze oscure che ci tolgono il lavoro”.

    Invece non capisco perché tiri in ballo Napolitano. A che ti riferisci?

  12. vincenzillo ha detto:

    Vuk, “Mica che il lavoro serve per vivere, avere figli, farsi una famiglia. No, il lavoro serve a verificare se nella società c’è “parità o meno””

    Sì, questa impostazione dei problemi, sempre astratta e sempre e soltanto “di principio”, è la stessa che viene usata anche per il negazionismo. E ha lo stesso effetto sulla gente: fregarsene della realtà delel cose, e alimentare il rancore. Ma vaglielo a spiegare, a sti geni.

  13. Lugh ha detto:

    Me la prendo con Napolitano in riferimento al suo commento sull’approvazione di questa legge, sul fatto che la più alta carica dello Stato appoggia la caccia alle streghe fasciste quando lui viene proprio da quegli ambienti che hanno generato il peggior fanatismo politico dei nostri tempi.

  14. leftheleft ha detto:

    @ Lugh

    Ed allora non so proprio, vedo che con profili bloggher o wordpress i commenti mi appaiono, con altri però non saprei dire.

  15. vincenzillo ha detto:

    Lugh, “Me la prendo con Napolitano in riferimento al suo commento sull’approvazione di questa legge, sul fatto che la più alta carica dello Stato appoggia la caccia alle streghe fasciste quando lui viene proprio da quegli ambienti che hanno generato il peggior fanatismo politico dei nostri tempi.”

    A sua parziale discolpa si può dire che lui negli anni Settanta sul terrorismo è sempre stato netto (se ben ricordo, ma siccome andavo all’asilo e non sono il suo biografo, posso anche sbagliare). Certo, poi se lui e tanti altri avessero fatto i conti con il passato, sarebbe molto meglio, e forse una legge come questa non ci sarebbe.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...