Il mio voto per Scola

Forse non lo sapevate ancora, ma io, oltre ad avere le entrature giuste nei palazzi della politica e dell’editoria, ho anche diritto di voto nel conclave. Sì, sono un laico, embé? Quando hai gli agganci giusti… Comunque lo do oggi, via internet. Per dottrina, carisma e capacità, ad Angelo Scola.

Annunci

14 commenti su “Il mio voto per Scola

  1. ClaudioLXXXI ha detto:

    Scola mi piace, comunque anche io voglio dire il mio voto ideale, visto che notoriamente tutti i cardinali sono follower di questo blog: Dolan, Leone XIV.

  2. peppone ha detto:

    Per quanto personalmente lo ritenga una persona più che degna ho il sospetto che il suo impegno personale in un movimento politico come CL possa danneggiarlo, da questo punto di vista, avendolo anche conosciuto personalmente ritengo che Tarcisio Bertone avrebbe molto più carisma e capacità di “governare” la Chiesa, il suo principale difetto è l’età avanzata.

  3. Zamax ha detto:

    Io ho già pronosticato Tagle, il filippino dalla faccia cinese, che è di una simpatia irresistibile, e un formidabile oratore. L’unica cosa che mi dispiacerebbe è che lo metterebbero per qualche tempo nel campo “progressista”. Naturalmente sbagliando.

  4. Guido ha detto:

    Scola piace anche a me, ma ho sempre preferito Risi (Dino, non il pallosissimo Nelo), il milanese con la faccia da romano, di una simpatia irresistibile e in grado di farsi beffe di tutti i Mostri.

  5. vincenzillo ha detto:

    claudio, “notoriamente tutti i cardinali sono follower di questo blog”

    Sì sì, per loro è l’unico spasso concesso dopo l’extra omnes. La locuzione integrale, infatti, recita: “Extra omnes, vincenzillo excepto”

  6. vincenzillo ha detto:

    peppone, “ho il sospetto che il suo impegno personale in un movimento politico come CL possa danneggiarlo”

    Perché? Perché poi non sarebbe bene accetto ai “progressisti”?

  7. vincenzillo ha detto:

    zamax, “L’unica cosa che mi dispiacerebbe è che lo metterebbero per qualche tempo nel campo “progressista”. Naturalmente sbagliando.”

    Eh ma allora poi mi rimangono delusi, e già li sento lagnarsi della “svolta restauratrice”. E magari fare un bell’appello degli intellettuali…

  8. vincenzillo ha detto:

    guido, “in grado di farsi beffe di tutti i Mostri.”

    Ottimo.
    Stiamo a vedere, allora, che cosa ci combina, stavolta, lo Spirito Santo.

  9. Pasquale Curatola ha detto:

    è parente del regista Ettore?

  10. vincenzillo ha detto:

    pasquale, “è parente del regista Ettore?”

    Non lo so.

  11. peppone ha detto:

    Non è assolutamente un problema di progresisti o conservatori, ma del fatto che l’ impegno politico diretto è un modo di “sporcarsi le mani” e di scendere a compromessi che indipendentemente dall’orientamento politico non so quanto possa essere considerato un pregio.
    Non lo sarebbe neanche nel caso di un Cardinale con simpatie per la teologia della liberazione.

  12. peppone ha detto:

    Ottimo, Bergoglio un gesuita allergico all’ostentazione, conservatore quanto basta ma assolutamente estraneo ai giochetti di potere, chi ha saputo affrontare i peronisti e i marxisti senza mai piegarsi, ma senza mai perdere un briciolo della sua umiltà mi sembra un ottima scelta.

  13. vincenzillo ha detto:

    peppone, “Ottimo, Bergoglio un gesuita allergico all’ostentazione”

    Non lo conosco. Devo dire che, per istinto, diffido di chi “ostenta” la sua allergia all’ostentazione. Anche perché, di solito, si è a un passo dal pauperismo. Obama lo ha già definito “Il Papa dei poveri”. Siamo al “Papa pauperista”? Ma devo anche dire che la sua prima apparizione non mi ha dato quell’impressione. Come si dice, chi vivrà…

  14. peppone ha detto:

    Se non conoscevi Bergoglio evidentemente i tuoi agganci erano scarsini.
    Anchio che sono ateo e poco interessato alle peripezie terrene della Chiesa perlomeno lo conoscevo e sapevo che 8 anni fa era stato uno dei principali candidati al papato.
    Detto questo il punto è che decidendo per una persona che senza mai rifiutare il confronto ( anche con i dittatori ) non si è mai sottomesso alle miserie terrene dell'”impegno politico” con il concetto che SOLO il Vangelo possa essere la risposta, la Chiesa si è un poco distaccata sia dal molto “terreno” opportunismo cilellino di Scola che della vanità delle scerpette rosse di Prada del precedente papa.

    In fondo il Pauperismo non è estraneo alla chiesa, mentre l’ arrivismo politico e finanziario si.
    Francesco d’Assisi è Santo, don Verzè e Baget Bozzo sono stati interdetti ( spretati ), le grandi manifestazioni di ricchezza e potere possono dare meno fastidio di un vescovo che il giovedi santo invece di celebrare in pompa magna va a baciare i piedi ai malati di AIDS in un ospedale, ma se ti ritieni cattolico dovresti accettare le decisioni dello spirito santo, non solo quando fa comodo al partito….

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...