Crozza e la satira senza coraggio

Maurizio Crozza si è messo a fare la parodia di Antonio Ingroia. Ciumbia, con quanti anni di ritardo? A essere buoni, almeno due. Sento già l’obiezione: ma dai, vincenzillo, ma prima Ingroia non era famoso! Risposta: da almeno un paio d’anni è una sera sì e l’altra pure in tv. Altra obiezione: Ma dai, prima non faceva politica! Risposta: haha, questa è buona! E i comizi di Rifondazione, e gli attacchi sui media etc, dove li mettiamo? Azzardo: non sarà, invece, che prima era un magistrato, e dunque intoccabile, per quei cuor di leone dei nostri comici? Naaaa! Eppure zamax, blogger di destra e quindi ottuso e vile per definizione, è da anni che mette a nudo lo stile ambiguo, allusivo, ricattatorio, mafiosetto, del pm palermitano. Prima sul suo blog e poi su giornalettismo (piccolo esempio qui). Ma dai, un vile berlusconiano è almeno due anni più avanti di un coraggiosissimo, acutissimo e raffinatissimo comico de sinistra?? Impossibile, ma vero.

Annunci