PROPAGANDA! (gioco in scatola inedito)

Domani telefono alla MB e gli vendo l’idea per un gioco in scatola molto divertente e istruttivo. Si chiama “PROPAGANDA!” e si svolge su un piano di gioco con 14 caselle. Per vincere, basta un po’ di faccia tosta e di “scorrettezza politica”.

1. Copincolla da wikipedia un pezzo cruciale della storia francese, anno 1958:

Questa [nuova, nota di vincenzillo] Costituzione mira ad arginare la cosiddetta “dittatura parlamentare” (cioè quell’assetto istituzionale per il quale il potere di veto delle minoranze parlamentari, in un’Assemblea estremamente frazionata e rissosa, finisce per paralizzare le possibilità di azione dell’esecutivo, condanna i governi all’instabilità e genera una politica caotica), prevedendo una notevole concentrazione di poteri nelle mani dell’esecutivo (Presidente della Repubblica e governo da lui nominato) a discapito del Parlamento.

2. Imprimiti nella mente la parentesi sulla “dittatura parlamentare”.

3. Trova le differenze con la situazione italiana, specie fino al 2001. (Nessuna)

4. Chiediti perché la Francia è diventato un paese governabile.

5. Ipotizza che c’entri qualcosa il fatto che laggiù fu cambiata la costituzione.

6. Familiarizza con l’espressione un po’ eversiva “cambiare la costituzione”.

7. Memorizza la data della riforma costituzionale di Silvio Berlusconi: 2006.

8. Memorizza la data del referendum con cui fu abrogata: 2006.

9. Memorizza la parte politica che lottò strenuamente per abrogarla: centro-sinistra.

10. Soffèrmati senza panico sull’espressione un po’ fascista “notevole concentrazione di poteri nelle mani dell’esecutivo”.

11. Soffèrmati senza panico sull’espressione un po’ fascista “a discapito del parlamento”.

12. Chiedi ai francesi se l’autore di quella costituzione e di un’ulteriore grande riforma, Charles De Gaulle, fu un padre della patria o un dittatore fascista.

13. Se non hai ancora stracciato l’abbonamento a Repubblica e il poster di Benigni, o se senti il bisogno impellente di riascoltare un fervorino di Oscar Luigi Scalfaro, torna alla 1.

14. Hai vinto! Ora sei uscito dal gregge della “costituzione più bella del mondo”, e sei pronto a sfidare i pecoroni al loro gioco preferito: PROPAGANDA!