Revoco il mio voto del 2009

Egregio eurodeputato Mario Mauro,

consideri revocato il mio voto per lei. Per due motivi. Primo: lei ha lasciato il Pdl, cioè l’unico partito che vuole, e può, rendere davvero “europea” la politica italiana. Passando con Monti e con il suo inconsistente “centro”, lei dimostra di essere caduto nella trappola dell'”europeismo” (qui), uno slogan molto di moda e molto altisonante, ma in realtà vuoto e sterile, laddove non sia sostanziato dalla contrapposizione tradizionale, questa sì “europea”, tra liberal-conservatori e social-democratici. Secondo: così facendo, lei è già uscito anche dall’Europa, oltre che dal Pdl. Quindi, mi ha tradito due volte. Sappia che io, invece, non commetterò due volte l’errore di votarla.

Saluti,

Vincenzo Garzillo