La violenza e le balle

Da dove arriva la violenza dei manifestanti? Dalla rabbia. Da dove arriva la rabbia? Spesso, dalle balle. Balle divulgate da certi politici, ma anche dai media irresponsabili. Sì, i media, che si atteggiano sempre a vittime innocenti, dispensatori di verità, di oggettività, dovere di cronaca, o addirittura virtù civiche: ma per favore. I media non sono mai innocenti. Vi ricordate la presunta impennata di suicidi imputabili alla crisi? Un tema delicatissimo, perché quando dici lavoro dici individuo e società, e quando dici suicidio dici fine dell’individuo e della società. Ebbene, quella presunta impennata fu spacciata da tutti i giornaloni e dai tg come una verità, un allarme sociale, invece era una balla. Distorsione allucinante di un malessere vero, ad uso degli agitatori di ogni tipo. E non lo dice vincenzillo o Giuliano Ferrara, uno dei pochissimi a mantenere il sangue freddo, su certe cose. No, lo dice l’Istat. Vedere per credere (qui). Ultima considerazione. Oggi finalmente diventa chiaro a tutti che non esistono politici vergini: ma quand’è che verrà il turno dei media?