La risposta a tutte le domande

Che cavolo ha fatto Monti, in fondo in fondo, in un anno? Perché oggi i giornaloni stanno spingendo tanto su presunte “spaccature” del Pdl? Perché, come sempre, non hanno capito nulla dell’ultimo discorso di Silvio? Perché non hanno capito nulla nemmeno delle elezioni in Sicilia? Perché il buono che c’è nel Monti riformatore ha futuro solo a destra? Che cos’è che in Renzi mi convince poco, e in Bersani per niente? La risposta giusta a queste e a tante altre domande è nell’annunciato post di zamax (qui).

18 commenti su “La risposta a tutte le domande

  1. peppone ha detto:

    «Il presidente del Consiglio e i suoi collaboratori hanno fatto quel che hanno potuto, cioè molto, nella situazione istituzionale, parlamentare e politica interna, e nelle condizioni europee e mondiali in cui la nostra economia e la nostra società hanno dovuto affrontare la grande crisi finanziaria da debito. Sono stati commessi errori, alcuni riparabili a partire dalle correzioni alla legge di stabilità e ad alcune misure fiscali sbagliate, ma la direzione riformatrice e liberale è stata sostanzialmente chiara. E con il procedere dei fatti l’Italia si è messa all’opera per arginare con senso di responsabilità e coraggio le velleità neocoloniali che alcuni circoli europei coltivano a proposito di una ristrutturazione dei poteri nazionali nell’Unione Europea» – Silvio Berlusconi, 24 ottobre 2012

    «Il governo dei tecnici ha introdotto misure che portano l’economia in una spirale recessiva (…) Il governo ha adottato al 100 per 100 le indicazioni della Germania egemone, anche sul piano dell’economia (…) Nei prossimi giorni decideremo con i vertici del mio partito se togliere la fiducia al governo o, vista la vicinanza con la fine della legislatura, se lasciargli finire il mandato. Dobbiamo mettere sui diversi piatti della bilancia, da un lato il fatto che le iniziative di governo ci portano a una spirale recessiva e dall’altro il fatto che con la sfiducia al governo si avrebbe una situazione interpretata in una certa maniera dal mondo della finanza» – Silvio Berlusconi, 27 ottobre 2012

    che c’è da capire?

    Ormai non è possibile seguire Berlusconi nei suoi continui voltafaccia, si fermi un attimo, dica come la pensa veramente s poi qualcuno potrà decidere se vale la pena di seguirlo, ma così è impossibile.

    L’anunciato post di Zamax è la solita manfrina per cui al di fuori della Chiesa Berlusconiana non c’è salvezza, ma certe cose si possono fare solo da posizioni di forza, ha ragione DAW:

    http://www.daw-blog.com/2012/10/29/la-mummia/

  2. vincenzillo ha detto:

    peppone, (primo intervento): “Sono stati commessi errori, alcuni riparabili a partire dalle correzioni alla legge di stabilità e ad alcune misure fiscali sbagliate”
    Che è come dire (secondo intervento): “Il governo dei tecnici ha introdotto misure che portano l’economia in una spirale recessiva.”
    E’ la verità.
    Ed è espressa con coerenza.
    Cosa vuoi di più?
    Basta mettere al centro la cosa giusta, e cioè “la direzione riformatrice e liberale”, ripeto RIFORMATRICE e LIBERALE, invece che quello che mette al centro DAW, cioè l’età, le rughe, la stanchezza, la mummia, l’epoca e le manfrine, ed ecco che tutto riacquista il suo senso, al di là delle contraddizioni e delle incongruenze superficiali, che pure ci sono.

  3. peppone ha detto:

    Solo che il 90% delle misure con effetto recessivo sono state impostate da Berlusconi nell’estate 2011, ma si sa, non conosco un singolo berlusconiano che se ne sia accorto:
    Aumento dell’iva e taglio delle detrazioni: imposto dalla clausola di salvaguardia della manovra di Agosto 2011
    IMU: inventata e voluta da Berlusconi nella legge sul federalismo fiscale
    Imposta di bollo sul i depositi titoli: decuplicata dal governo Belrusconi
    La cosa buona è che Berlusconi ormai non conta più niente, se ne fregano tutti di quello che dice e fa, ripete banalità ovvie come una fantomatica “direzione riformatrice e liberale” che in 20 anni di attività politica è stata assolutamente estranea alla sua azione, adesso dire che tutti debbano seguirlo perchè da solo non conta più niente è abbastanza surreale.

  4. Anonimo ha detto:

    Nessuno ha capito l’ultimo intervento di Berlusconi. Nessuno nessuno, eh? Nemmeno lui.
    ferro

  5. Anonimo ha detto:

    Ho letto il post di Zamarion. E’ stato il primo. Sospetto sia l’ultimo. In bocca al lupo raga. Ferro

  6. peppone ha detto:

    Zamarion aveva fatto questa previsione:
    Se invece il commissario riluttante Monti non vorrà finire per essere commissariato a sua volta dagli odiati tecnocrati europei, e non vorrà ingloriosamente dimettersi pure lui, dovrà per forza andare col cappello in mano da Berlusconi, che così otterrà la sua rivincita, e potrà, in caso di felice esito parlamentare, farsi passare per salvatore della patria e rimediare così anche all’impopolarità delle misure prese.
    Avete visto Monti andare a piangere da Berlusconi?
    L’ultima frecciatina, con cui Monti ha fatto notare che se lo mandano a casa lui un altro lavoro ce l’ha senza problemi, e che poi i problemi sono di qualcun altro, in risposta alla frase “Nei prossimi giorni decideremo con i vertici del mio partito se togliere la fiducia al governo ” è molto crudele nei confronti di Berlusconi, poverino se sostiene Monti ne deve appoggiare ESPLICITAMENTE tutte le scelte, se lo fa cadere poi è costretto per la prima volta nella sua vita a prendersi una responsabilità.
    E questo Monti lo sa benissmo per questo ride sempre mentre Berlusconi ha sempre una faccia da funerale….

  7. vincenzillo ha detto:

    peppone, “adesso dire che tutti debbano seguirlo perchè da solo non conta più niente è abbastanza surreale.”

    Se si parla in termini numerici e parlamentari, è dal 1994 che a destra nessuno “da solo non conta più niente”. Ragion per cui Berlusconi ha cercato giustamente, e genialmente, di aggregare Lega e An. Oggi i politici e gli elettori di destra e di centro dovrebbero seguirlo esattamente per lo stesso motivo: perché da soli perdono anche loro, e se perdono loro, le riforme istituzionali, con questa sinistra, non si faranno mai.

  8. vincenzillo ha detto:

    ferro, “In bocca al lupo raga.”

    Crepi. In bocca al lupo anche a voi.

  9. peppone ha detto:

    La differenza essenziale è che ormai Berlusconi non conta niente neanche nel PDL, ma forse non te ne sei accorto.
    Dato che se Berlusconi rifondasse un movimento per conto suo i sondaggi ( che lui segue moltissimo ) gli danno un 4-5% dell’elettorato e persino i suoi più fedeli sostenitori come Mario Sechi scrivono articoli al vetriolo come questo:
    http://www.iltempo.it/prima_pagina/2012/10/31/1372539-elettori_come_mercati.shtml
    Il punto è che nella situazione attuale è Berlusconi e sono i berlusconiani che debbono piegare la testa perchè i rapporti di forza sono cambiati, il complottismo antitedesco imbecille delle ultime dichiarazioni è una brutta copia del grillismo.
    Il fatto è che , dato che in ventanni con le aggregazioni incoerenti e litigiose non è stata gfatta nessuna riforma istituzionale e non è stato cambiato assolutamente niente di cio che rende l’ Italia un paese che galoppa allegramente verso il disastro, quindi illudersi che adesso con un Berlusconi che fa il gallo sulla monnezza serva a qualcosa farsi prende per l’ennesima volta per i fondelli è inutile.

  10. vincenzillo ha detto:

    peppone, riprendo un tuo precedente commento: “ripete banalità ovvie come una fantomatica “direzione riformatrice e liberale” che in 20 anni di attività politica è stata assolutamente estranea alla sua azione”.

    A parte che non è vero. Ma diciamo pure che non ha realizzato tutto ciò che prometteva. Ok. Ora, il punto è riflettere sul perché. E poi, per chi fa politica a destra, pensare a come portare avanti quell’idea di fondo. Il resto sono cazzate, che le dica Berlusconi, Casini, Bersani, i giornalisti o i commentatori di blog.

  11. vincenzillo ha detto:

    anonimo, grazie del pensiero, ma perfino con le mie limitate capacità intellettive mi sembra di cogliere delle velate analogie tra il post di phastidio e il primo commento di peppone. Al quale, sempre con le mie limitate capacità intellettive, ho già risposto.

  12. peppone ha detto:

    CTRL+C —> CTRL+V

  13. Anonimo ha detto:

    Caro Vincenzo. Le capacità intellettive non c’entrano nulla con le emozioni. Purtroppo.
    Saluti comunisti.
    Ferro.
    PS. Poi però addio per davvero, neh.

  14. Zamax ha detto:

    Come ho scritto su Giornalettismo, vedo da parte di anonimi e pepponi il solito vizio di leggere la politica giorno per giorno, stando lì in agguato per cercar di carpire la paroletta decisiva del momento. Mi sembrano quelli che per cercar di capire i libri li sottolineano. Vano esercizio. Tutti i politici si contraddicono, chi più, chi meno. Io le chiacchiere di Berlusconi le ascolto e le leggo a metà. Vedo che oggi dice “nessuna campagna contro Monti”. Nessuna sorpresa. Berlusconi è troppo furbo per cadere nella trappola del tavolo rovesciato. Piacerebbe un sacco a Repubblica e Corriere.
    Il fatto è che dopo un anno è finita ogni illusione centrista, la scommessa dei montiani. Quindi si guarda a destra. Se non si vuole la resa nei confronti della sinistra (ossia Casini con Bersani e Vendola) l’unica speranza è nel centrodestra. Ma lì c’è ancora il Berlusca. L’obbiettivo non è più di liquidare il centrodestra, ma far sì che il centrodestra rinneghi Berlusconi. Quindi dozzine di articoli in questi giorni sulle spaccature nel Pdl, date per inevitabili. Il bello è che i cretini di Libero e del Giornale, per motivi opposti, dicono le stesse cose e giungono – ma sono proprio inebetiti! – a riprendere le bubbole dei repubblicones. Come l’anno scorso quando Repubblica diceva che per il governo Berlusconi “era finita” sei mesi prima che cadesse, e il Giornale diceva lo stesso. Oggi sono piovute smentite nettissime da parte del Pdl sulla ricostruzione fatta da Repubblica dell’incontro tra Silvio e Angelino. Poi Silvio ha detto quello che ha detto su Monti. Il gioco è troppo scoperto e non si può pensare che nel Pdl siano proprio così scemi.
    Perché il Pdl è una preda così ambita? Perché un partito, e soprattutto un partito “moderato”, un partito di pochi militanti ma di molti elettori, non si giudica dai sondaggi del momento, dai risultati di elezioni amministrative, ma dal suo potenziale. Più si vota e più un partito “moderato” è favorito. L’enorme astensione siciliana è quindi un buon segnale in questo senso per il Pdl. E quando si dovrà fare sul serio, non credo proprio che per l’elettorato italiano la prospettiva di una vittoria della sinistra democratico-postcomunista-vendoliana lo lascerà indifferente.
    Il Berlusca vuole il partito unito, ma non vuole che lo si rinneghi. E il partito in realtà, in gran parte, vuole lo stesso. Lui manda messaggi, al partito e a supporters di Monti, che significano nella sostanza questo: Monti, in quale veste si vedrà, OK, ma saranno i montiani a venire da noi, non noi da loro.

  15. vincenzillo ha detto:

    Caro Ferro, “Caro Vincenzo. Le capacità intellettive non c’entrano nulla con le emozioni.”

    Spesso è così, ma non sempre. Infatti, si può cercare di guardare le cose con equanimità, e con un certo distacco. Perfino le proprie emozioni. Perfino Berlusconi.

  16. vincenzillo ha detto:

    zamax, “Il fatto è che dopo un anno è finita ogni illusione centrista, la scommessa dei montiani. Quindi si guarda a destra. Se non si vuole la resa nei confronti della sinistra (ossia Casini con Bersani e Vendola) l’unica speranza è nel centrodestra.”

    Due domande.
    Quando parli di “montiani”, mi sembra di capire che tu intenda i gruppi di interesse economici e finanziari “esterni” alla politica, tipo i bei tomi che si sono riuniti una settimana o due fa, non so dove, la barricadera Emma Marcegaglia, i montezemoli, gli industriali statalisti, i banchieri cattolici, e quindi il Corriere, e forse anche Repubblica… è così? (Sono loro che stanno premendo per “purificare” il Pdl sacrificando il Berlusca, mi pare).
    E invece quando dici “L’enorme astensione siciliana è quindi un buon segnale in questo senso per il Pdl” intendi come serbatoio potenziale di voti?

  17. peppone ha detto:

    Mi piace la logica di Zamax, nella primavera del 2011 quando di fronte all’evidenza che il governo berlusconi non aveva più la maggioranza del consenso nel paese, e una maggioranza parlamentare fatta di opportunisti voltagabbana comperati all’ultimo momento che non gli avrebbe permesso nessuna delle azioni necessarie di fronte alla crisi, si notava che era uno zombie in via di putrefazione che sarebbe caduto al minimo scossone, negavate l’evidenza, e quindi mi sembra abbastanza probabile che nel PDL siano VERAMENTE così scemi.
    I cretini che leggono la politica giorno per giorno sono quelli che hanno sempre sperato che Berlusconi potesse sopravvivere al governo nella condizioni in cui era una volta dissolta la maggioranza che era uscita dalle urne, per esplicita volontà di Berlusconi, dato che è stato LUI a cacciare Fini, è scritto nero su bianco nelle decisioni dei probiviri del PDL e negli articoli della PRAVDA berlusconiana che con linguaggio e concetti diirettamente derivati da “che fare” del compagno Lenin dicevano
    “Berlusconi ha deciso. Il tempo dei dibattiti e dei distinguo dentro il Pdl è finito. Un avviso chiaro a Gianfranco Fini e alla sua pattuglia di dissidenti. O dentro o fuori. E se si sta dentro bisogna adeguarsi a quanto gli organi di partito decideranno a maggioranza, come avviene in ogni struttura democratica”
    SI chiama centralismo democratico, o come dicono i liberali dittatura della maggioranza…..
    siete meglio della dolce euchessina quando volete

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...