E se i progressisti progredissero?

Una cultura sostanzialmente distruttiva difficilmente partorirà ciò di cui le persone hanno veramente bisogno: una proposta costruttiva. E’ per questo motivo che l’unica proposta veramente costruttiva della politica italiana è venuta, vent’anni fa, da un uomo del tutto estraneo alla cultura “ufficiale”. E’ per lo stesso motivo che, oggi, spero che qualcuno, a destra, tiri fuori le palle e faccia una proposta in continuità con quella di Silvio. Ed è per lo stesso motivo che, dall’altra parte, Renzi, almeno per ora, continua a rimanere legato al concetto distruttivo della “rottamazione”. Eppure, va riconosciuto che alcune sue idee vanno in una direzione diversa da quella dei brontosauri del PD. E questo è importante, soprattutto in prospettiva. Infatti, alla luce dei sondaggi, sembra ormai chiaro che non ce la farà, ma non di molto (qui). Ma il suo tentativo, comunque vada, potrebbe rappresentare un precedente importante. Un segno che perfino tra i progressisti, forse, qualcosa può progredire.

Annunci

6 commenti su “E se i progressisti progredissero?

  1. Frank77 ha detto:

    Per costruire devi prima distruggere,altrimenti la casa non avrà solide fondamenta.

  2. vincenzillo ha detto:

    frank77, “Per costruire devi prima distruggere,altrimenti la casa non avrà solide fondamenta.”

    Sì però se ogni giorno passa una squadraccia a fucilare i muratori, non è che si va molto lontano…
    A distruggere ci hanno già pensato i magistrati nel 92. Silvio colse l’occasione, mentre la sinistra fece orecchie da mercante. Anzi, considerò quella distruzione una sua vittoria. Errore spaventoso, di cui risentiamo tutti ancora oggi. Se avessero fatto come Silvio, ora si ritroverebbero con vent’anni di costruzione, e oggi gli basterebbe rinnovare gli uomini, mantenendo però le idee di fondo, come accade nei grandi partiti europei. E come spero accada anche nel Pdl.

  3. Guido ha detto:

    “Per costruire devi prima distruggere”, assunto nichilista, pensando che lo scrivente filosofeggi. Mi richiama piuttosto un sodale di una ditta di costruzione e devoto dei condoni. Per costruire devi costruire, e basta. Tautologia assai pratica e illuminante. E chi vuole capire, capisca.

  4. Frank77 ha detto:

    @Guido:Non vedo cosa c’entrino il nichilismo e soprattutto i condoni col distruggere.
    Puoi costruire e basta solo se hai un terreno vuoto,situazione che non mi pare che al momento ci sia in Italia.
    Se sul terreno hai un rudere devi prima abbatterlo se vuoi costruire.

  5. pierino60 ha detto:

    In italia esiste un terreno vuoto, è quel 50% di elettori che si dice schifato da questa classe dirigente di mentecatti, ma Vincenzillo si illude che basti fare promesse da venditore di olio di serpente come quelli dal Far West per ritornare in sella.
    Ormai fare proposte irrealizzabili e che hanno accompagnato il peggiore declino del dopoguerra non funziona più, per questo il metodo “SILVIO” ha poche possibilità di funzionare in questo momento.
    Dato che poi parli di “idee di fondo” quali sono quelle dei polli del PDL?

  6. pierino60 ha detto:

    Tra destra e sinistra non è ancora chiara una cosa, che sono i politici a dovere seguire quello che vogliono gli elettori, la mitizzazione delle elite tipiche dei populisti da strapazzo ( Berlusconi Bossi DIPietro Vendola ) con il disprezzo dei “professionisti della politica” da parte di persone che poi, come ha fatto Berlusconi FA SEMPRE il contrario di quello che ha promesso e poi piange che è colpa del SISTEMA probabilmente in Italia funziona ancora, ma ha trovato uno come Grillo che lo ha portato alle estreme conseguenze…..

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...