Sul lavoro, quoto Monti

Io non l’ho votato, tu non l’hai votato, egli non l’ha votato. Nessuno di noi umili cittadini lo ha votato. Eppure, quando l’altra sera l’ho sentito chiedere a confindustria e sindacati di piantarla di ciurlare nel manico e di darsi una bella modernizzata, ho provato un grande sollievo. Finalmente qualcuno che glielo dice chiaro e tondo! E’ da tempo che glielo dico anch’io, e anche Silvio glielo diceva, ma a noi non ci hanno voluti ascoltare. Poi ha detto: “E’ l’Europa che ce lo chiede” e io ho capito che questa sponda europea può essere molto utile per scardinare finalmente le nostre incrostazioni corporative. Anche il futuro capo del governo dovrà per forza fare qualcosa del genere, chiunque sia. Poi ha detto anche: “a nome dei cittadini italiani”, e io, pur non avendolo votato, ero con lui.

Update 15/9/12: pubblicata su Hyde Park Corner, Foglio online, alla data di oggi.

Annunci

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...