Ancora sull’uomo delle pulizie

I fatti di questi giorni hanno molto da insegnarci sul rapporto malato tra politica, media e giustizia, con particolare riguardo ad anti-politica e “questione morale”.

Si parte una settimana fa con i media che ingigantiscono una vicenda di malaffare politico che riguarda un pezzo molto importante di Lega Nord. Come da prassi consolidata, nessun giornalista verifica alcunché: tutti prendono le accuse dei pm come oro colato e le sparano in prima pagina. Le corazzate anti-casta Repubblica e Corriere cannoneggiano pesante. Il Fatto agita le manette. Giornale e Libero lanciano le loro fialette puzzolenti. In tv, uguale. Bersagli: Bossi, la sua famiglia e la vice-presidente del Senato Rosi Mauro.

Bossi vuole chiarire e scusarsi di fronte al suo popolo, che capisce solo due parole: onestà o morte. Indice un raduno-lampo per la settimana successiva.

Si dà il caso che alcuni dei leghisti coinvolti siano ostili a Maroni, in primis Rosi Mauro. Quindi Maroni non si lascia sfuggire l’occasione per contrattaccare: si traveste da uomo delle pulizie, afferra la scopa e dà una mazzata letale in testa a Rosi Mauro. La Mauro, intanto, si difende molto efficacemente sui media, spiegando in 5 minuti, ripeto 5 minuti, le sue ragioni, ridicolizzando quelle accuse che nessun giornalista ha ancora verificato, e che nessuno, dentro la Lega, ha più voglia di ascoltare.

Che cosa se ne ricava? Tante cose. Ma ciò che più mi preme sottolineare è l’uso politico e mediatico della “morale”. La morale, col supporto dei soliti magistrati, viene usata dentro e fuori la Lega come una clava per sbarazzarsi degli avversari politici. Lo fa oggi Maroni, lo faceva ieri il Bossi del cappio. Lo fanno pure a sinistra da vent’anni, con modi molto più raffinati, chiamandola “questione morale”, ma la sostanza politica e umana è la stessa: il meccanismo tribale del capro espiatorio.

(Postilla: tra tutti i commentatori politici di qualche visibilità, l’unico a ricordare il profondo significato politico della Lega, al di là delle scope e del cappio, è il Foglio di Giuliano Ferrara. L’ultimo, in Italia, che si ostina eroicamente a parlare di politica.)

Annunci

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...