Forza Silvio! E intanto il Wall Street Journal bacchetta il Pd

Sul fronte destro, politici ed economisti chiedono pubblicamente a Berlusconi di darsi una mossa in senso liberale. Del resto, Berlusconi stesso lo ha detto che la patrimoniale non gli piace. E allora, forza, mandare a cagare la vecchia concertazione Confindustria-Cgil e ascoltare il cuore e la Bce: "liberalizzazioni e privatizzazioni, contrattazione decentrata e flessibilità, diritto al lavoro oltre ogni soglia burocratica o anagrafica e riequilibrio del welfare, deregolamentazioni e incentivi all’innovazione. " Se non ora, quando? Sul Foglio (qui) e (qui).
Intanto, da oltreoceano, il Wall Street Journal bacchetta il Pd sui denti: "The Democratic Party is right to criticize Silvio Berlusconi's economic policies. Too bad it has nothing better to offer." In Italiano: "Il Pd fa bene a criticare le politiche economiche di Berlusconi. Peccato solo che non abbia da offrire niente di meglio." (Qui).
In realtà, il Pd qualcosa di meglio da offrire ce l'ha eccome, in materia economica: una spettacolare divisione interna. Da una parte ci sono "i così detti riformisti del Pd ed è un fronte che valuta in modo positivo le indicazioni sulla crescita presenti nella prima parte della lettera della Bce (privatizzazioni, liberalizzazioni, riforme delle pensioni, riforme del mercato del lavoro, abolizione dell’articolo 18, eccetera eccetera) ""." Dall'altra, invece, ci sono gli anti-liberali, che però sono sempre più in minoranza, e tra questi in minoranza, chi c'è? Il segretario Bersani! Fantastico. Pezzo molto lungo ma molto istruttivo (qui).
Massì, tanto, se cade Berlusconi, all'economia ci pensa già la Marcegaglia, Montezemolo e Della Valle, no? O forse Vendola e gli Indignados? Va beh, dai, qualcuno si trova sempre.

Annunci

8 commenti su “Forza Silvio! E intanto il Wall Street Journal bacchetta il Pd

  1. anonimo ha detto:

    Ammazza 'o…..ogni tanto provo tenerezza nel vedere qualche vecchietto ultranovantenne che con caparbietà alza il pugno sperando ancora nel "sol dell'avvenir"…

    Ma anche al foglio non si scherza con tutti questi "vai Silvio! E' giunta l'ora della rivoluzione liberale! Dai fagli vedere chi sei! Fai vedere i muscoli! Uno Due Tre Opp!! Avanti con grinta!!"

    …almeno il vecchietto ha dalla sua il fatto che il rincoglionimento senile è un fenomeno quasi inevitabile 😉

    Zorro

  2. pierinolapeste ha detto:

    Ripeto il concetto, se liberalizzi e privatizzi spariscono molte poltrone indispensabili per tenere buoni i parlamentari e lacchè di partito che sostengono il governo, a quel punto se anche solo una decina pensano di avere più da perdere in termini di sputtanamento che da guadagnare in termini di poltrone ben retribuite il governo cade.
    Il massimo rappresentante di questa filosofia è il Ministro Rotondi:
    http://www.daw-blog.com/2011/06/28/subito-una-ambulanza-per-rotondi/
    Se poi a Berlusconi la patrimoniale non piace perchè ha fatto la porcata della tassa sul risparmio, detta bollo deposito titoli ? è PRATICAMENTE una patrimoniale, e negarlo è una penosa ipocrisia.
    Se privatizzi la RAI nessun privato sarebbe così imbecille da pagare 3000 euro a puntata da 5 minuti una trasmissione di banalità inutili come quella di Ferrara, che riesce ad avere in prima serata dopo il YG1 ascolte da schifo, appena lo vedono cambaino canale la metà di quelli che si sono visti il TG1 fino alla fine.
    Insomma credere al SIlvio liberale è come credere alla palla di spaghetti volente dei Pastafariani.

  3. vincenzillo ha detto:

    zorro, "…almeno il vecchietto ha dalla sua il fatto che il rincoglionimento senile è un fenomeno quasi inevitabile ;)"

    eh, guarda, per me è la resistenza così ottusa e tetragona a berlusconi, a essere un fenomeno "quasi inevitabile", per la metà del paese in "rincoglionimento senile"…

  4. vincenzillo ha detto:

    pierinolapeste, "se liberalizzi e privatizzi spariscono molte poltrone indispensabili per tenere buoni i parlamentari e lacchè di partito che sostengono il governo"

    E da questo punto di vista, che mi dici di coloro che molto probabilmente andrebbero a prendere il suo posto, qualora dovesse cadere?

  5. pierinolapeste ha detto:

    Ammetto di aver fatto un osservazione che richiedeva un minimo di cultura giuridica, è uno dei POCHIISSIMI casi in cui il defunto governo Prodi aveva fatto qualcosa di decente.
    Nel caso specifico c'era un disegno di legge del luglio 2007 che RIDUCEVA le poltrone a disposizione delle zecche di partito:

    http://www.altalex.com/index.php?idnot=37794

    Ma appena salito al governo Berlusconi l'ha bloccato e cancellato dato che limitava la possibilità di comperarsi a spese del contribuente fedeli sostenitori in parlamento……

  6. anonimo ha detto:

    Forza Silvio che ce la fai a fare questo salto. Siamo tutti con te! E con diciotto anni di rincorsa sarà bello bello lungo.
    Ma è anche vero che traccheggiando ancora un pochino il risultato non può che essere una rincorsa di venti anni! E magari con un po' di culo anche di VENTICINQUE.

    In bocca al lupo

    Ferro

  7. donburo ha detto:

    Siamo un paese dalle mille risorse… intanto s'ha da fare fuori politicamente il nano…

  8. vincenzillo ha detto:

    donburo, "Siamo un paese dalle mille risorse… intanto s'ha da fare fuori politicamente il nano…"

    curiosa questa cosa. perché anch'io, come te, sono convinto che abbiamo tante risorse. e che, però, abbiamo anche fatto tanti errori. solo che, per me, queste due convinzioni si sposano con l'idea che le idee di berlusconi, unite alle risorse di un intero paese e della sua vasta società, rappresentino la possibile via d'uscita dagli errori, mentre intorno a me non sento altro che voci che dicono che lui ha distrutto la società, o comunque ne blocca il miglioramento. lui, un solo uomo, la rovina di un intero paese? bah.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...