Gli Indignados americani… o sovietici?

Nei commenti al post precedente (qui), in cui riportavo le parole dalla viva bocca degli indignados italiani, sono stato accusato di sminuirli troppo, definendoli una carnevalata. In realtà, ciò che facevo era qualcosa di molto peggio che sminuirli: coprivo la verità. Sì, lo ammetto, mi sono ridotto a fare disinformazione, come Repubblica. Infatti, dicevo che sono del tutto privi di idee. Ma ditemi voi, un tipo pietoso e compassionavole come me, con che cuore poteva attribuire loro, per esempio, le idee geniali dei loro omologhi americani, trovate sul Sole 24 ore? Un solo esempio rivelatore. Pur sapendo che tagliare il bilancio del Pentagono indebolirebbe il Paese, costringerebbe al collasso il complesso militare industriale e affosserebbe l'economia, quei bravi ragazzi chiedono di tagliarlo senza pietà. E aggiungono, orgogliosi: "Ma almeno saremo ben istruiti." Sì, dai professori di Al Qaeda.

Sul blog di Ernesto trovate anche la splendida tabella degli "stipendi equi": è taaanto liberale!! (qui).
Articolo completo di Christian Rocca sugli anticapitalisti anti wall street (qui).
——————————————–