Meno male che la CGIL c'è

Qualche settimana fa, quando perfino la CGIL, l'unica associazione umana più conservatrice del Vaticano, chiese con forza "discontinuità", mi mancò la terra sotto i piedi. Giuro. In queste vacanze non ci ho dormito la notte. Potete immaginare il mio sollievo, dunque, quando al rientro ho sentito la Susanna Camusso minacciare il solito, rassicurante sciopero generale.

Annunci

13 commenti su “Meno male che la CGIL c'è

  1. donburo ha detto:

    Siamo alle solite. Per fortuna…

  2. leftheleft ha detto:

    in questi momenti incerti la kgil rimane una punto fermo

  3. anonimo ha detto:

    Beh per una volta è giustificato

    Frank77

  4. vincenzillo ha detto:

    Frank77, "Beh per una volta è giustificato"

    Addirittura giustificato? Ma allora dov'è la "discontinuità", se tutto deve rimanere esattamente come prima? Mi sorge il dubbio che l'unica vera "discontinuità" che CGIL e compagnia bella chiedevano era sempre e soltanto l'ossessione maniacale di Bersani e compagnia bella: le dimissioni di Berlusconi.

  5. anonimo ha detto:

    la CGIL, l'unica associazione umana più conservatrice del Vaticano

    ahahaha  assocoazione umana ahahahaha menomale che é umana e non a delinquere altrimenti rientrava nel piano di finanziamento del governo del fare. Altro che "minacce" di sciopero (ma non era un diritto?!?)

    "in questi momenti incerti la kgil rimane una punto fermo"

    giá, un punto fermo di dignitá nella storia di milioni di lavoratori italiani, non di ladri e prepotenti ovviamente

    legend

  6. vincenzillo ha detto:

    "un punto fermo di dignitá nella storia di milioni di lavoratori italiani"

    Questa idealizzazione della CGIL è molto diffusa nella società italiana, dalle fabbriche alle scuole, dai cantieri ai salotti tv, ed è molto significativa. Significa che da tempo ormai la CGIL non è più un buon sindacato, ma un mito, e cioè un ferro vecchio simile a quelle navi abbandonate ad arrugginire nei porti dopo anni di onorato servizio. La saldatura tra operai e intellettuali sognata dai comunisti è avvenuta, ma non nel segno del progresso (e del marxismo), bensì della conservazione ad ogni costo, dell'assistenzialismo, e quindi della stagnazione sociale.

  7. donburo ha detto:

    Alle volte mi sembra che la CGIL sia un po' come i veccchi discorsi comunisti di Bertinotti: datati.

  8. vincenzillo ha detto:

    donburo, "Alle volte mi sembra che la CGIL sia un po' come i veccchi discorsi comunisti di Bertinotti: datati."

    la forza rinfrescante del voto democratico ha già provveduto a spedire il caro Fausto fuori dal parlamento. prima o poi, l'equivalente accadrà anche alla CGIL nel mondo dei sindacati.

  9. anonimo ha detto:

    Fin quando gli avversari si chiameranno Berlusconi e Bossi la Cgil avrà vita lunga

    Frank77

  10. donburo ha detto:

    Ci ho messo una c di troppo… ma il senso resta… 😀

  11. vincenzillo ha detto:

    frank 77, "Fin quando gli avversari si chiameranno Berlusconi e Bossi la Cgil avrà vita lunga"

    Non sono d'accordo: le radici storiche della mitizzazione della CGIL sono veteroresistenziali. Le stesse radici che, ben prima di Berlusconi, diedero vita alla demonizzazione della figura del "borghese" e, in politica, della DC nelle stesse forme della demonizzazione di Berlusconi, del PDL e del suo elettorato (e, per inciso, diedero vita anche alla malapianta del terrorismo rosso). Quindi, finché quella cultura sarà viva, chiunque prenderà il posto di Berlusconi alla testa del blocco conservatore e liberale sarà demonizzato tanto quanto lui e la Dc. Sarà solo l'inesorabile declino di quella cultura ormai nefasta a decretare la fine di quel mito altrettanto nefasto.

  12. anonimo ha detto:

    Proprio perchè le radici sono veteroresistenziali la Cgil è in crisi da tempo,con un sostegno fra i giovani e i lavoratori che va sempre più diminuendo.
    Ormai è il sindacato dei pensionati,non dei lavoratori,discorso che si può fare anche per gli altri 2 sindacati
    é solo questione di tempo

    Frank77

  13. pierinolapeste ha detto:

    Ma dove vivete voi?
    Nelle fabbriche che conosco io il 90% dei leghisti ha la tessera CGIL.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...