Primo complotto

A soli 20 giorni dall'elezione, il neosindaco di Napoli Luigi De Magistris già "grida al complotto" (qui). Credo che come record di velocità sia imbattibile. Nemmeno il più grande denunciatore di complotti di tutti i tempi, Giulietto Chiesa, avrebbe saputo fare meglio, quanto a velocità di esecuzione. Date le precedenti prestazioni di De Magistris come pm, è probabile che il suo vero scopo sia continuare la sua carriera di complottista anche in politica, magari con il sogno inconfessabile di scalzare Chiesa dalla testa della classifica (ricordiamo che Berlusconi è già stato superato di parecchie lunghezze, perché il suo talento è imbrigliato da alcuni handicap: primo, aspettò più tempo dall'insediamento; secondo, cominciò in età già avanzata; terzo, è fissato con due sole categorie ben precise, il che va a scapito della fantasia e dell'imprevedibilità; terzo, ora ha addirittura 26 processi a suo carico, che per un complottista non sono una bella cosa, essendo tutti veri processi). Questo blog terrà il conto dei complotti di De Magistris e seguirà la sua irresistibile ascesa, per il divertimento e l'istruzione dei suoi frequentatori. Bellu guagliò, facci sognare!

Annunci

3 commenti su “Primo complotto

  1. pierinolapeste ha detto:

    De Nagistris ha gioco facile a scaricare le responsabilità, dato che la legge dice che sono della provincia.
    Articolo 6bis della legge 123/2008
    1. Allo scopo di favorire il rientro nelle competenze degli enti che vi sono ordinariamente preposti, e’ trasferita alle province della regione Campania la titolarita’ degli impianti di selezione e trattamento dei rifiuti, di cui all’articolo 6, ubicati nei rispettivi ambiti territoriali.
    Anche volendo non può fare niente e lo sapeva benissimo anche prima.
    Il fatto che diceva che non avrebbe mai fatto costruire discariche o termovalorizzatori era una promessa molto facile da mantenerem dato che non erano di sua competenza, e adesso può dire che i rifiuti non escono da Napoli perchè non ci sono termovalorizzatori o discariche disposte a riceverli, dice la verità, ma gli piace vincere facile……

  2. vincenzillo ha detto:

    pierinolapeste, "Il fatto che diceva che non avrebbe mai fatto costruire discariche o termovalorizzatori era una promessa molto facile da mantenerem dato che non erano di sua competenza, e adesso può dire che i rifiuti non escono da Napoli perchè non ci sono termovalorizzatori o discariche disposte a riceverli, dice la verità, ma gli piace vincere facile"

    Vincere, ha vinto. Ora, però, scoprirà che la plebe, una volta attizzata, non perdona nessuno. E lui, con il famoso "Risolverò il problema dei rifiuti in 5 giorni", l'ha attizzata.

  3. leftheleft ha detto:

    è vero non è di competenza comunale (art. 198 D.Lgs 152/2006 e s.m.i.) la programmazione della costruzione di impianti di  gestione dei rifiuti solidi urbani, ma è così in tutta italia al di là delle specificità della situazione campana che è normata, come faceva notare pierinolapeste, da specifiche leggi. L'autorizzazione alla costruzione è  di default regionale o spesso in subdelega alle provincie,
    Mo' vediamo se il ReMagistris fa la magia.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...