La verità sì, la controinformazione no

Sembra che nel suo ultimo libro, Giampaolo Pansa parli molto male della bibbia degli intellettuali italiani, il pilastro della controinformazione e del contropotere: la Repubblica. Mi fa piacere. Non tanto per antipatia viscerale o per divergenze politiche, ma soprattutto perché io alla controinformazione e al contropotere non ci credo. L'informazione non sarà sempre vicinissima alla verità, ma la controinformazione quasi sempre ne è lontanissima. Il potere ha certamente i suoi lati oscuri, ma il contropotere è un'utopia diseducativa. Sono felice che qualcuno metta in luce alcuni aspetti di ciò che mi ha ispirato diffidenza fin dai tempi del liceo, di ciò da cui ho imparato a difendermi – all'inizio con qualche titubanza, poi con sempre maggiore lucidità – insomma di ciò che sta dietro alla controinformazione e al contropotere di Repubblica, e cioè quel misto indigesto di tutti gli "ismi" sbagliati: azionismo, giacobinismo, falso moralismo, falso mito resistenziale, rancore, pacifismo, giustizialismo, ideologia dei diritti, terzomondismo, veterofemminismo, veteroambientalismo, false speranze propinate con false parole, una su tutte: "società civile". Aaarghhh! Christian Rocca fornisce diversi estratti illuminanti del libro il cui titolo parla da solo: Carta straccia. Tipo, sui magistrati militanti:

«I due pubblici ministeri della Procura di Milano, Spataro e Pomarici, sembrarono incarnare in quell'aula parlamentare un atteggiamento culturale, civile e financo psicologico tipico di una parte minoritaria, ma influente della magistratura italiana nel corso degli anni Novanta. Un'istituzione convinta che non fosse necessario limitarsi a esercitare una funzione giurisdizionale, ma bisognasse svolgere anche un ruolo salvifico di contropotere militante, una missione di supplenza di un ceto politico irrimediabilmente inadeguato e corrotto»*

Corsivi di Rocca, ma li faccio miei. Altri estratti in continuo aggiornamento (qui). Il libro (qui).

*Upgrade 21 giugno 2011: la citazione non è di Pansa, ma di Miguel Gotor (qui), neo editorialista di Repubblica. Quindi sono almeno in due a bastonare Repubblica "dall'interno". Le bastonate che aiutano a crescere?

Annunci

22 commenti su “La verità sì, la controinformazione no

  1. leftheleft ha detto:

    oooooooh!!
    finalmente un altro a cui stanno sulle balle le parole "società civile".
    A me poi dà particolarmente fastidio quando le usano esponenti del centro destra dimostrando così una sudditanza culturale nei confronti della sinistra. (adesso arriverà qualcuno a dire che è ovvio perchè solo la sinistra produce "kultura")

  2. vincenzillo ha detto:

    leftheleft, "quando le usano esponenti del centro destra dimostrando così una sudditanza culturale nei confronti della sinistra."

    Condivido. "Società civile" (ORRRRRRRORE!!!) io l'ho sentita usare le prime volte nell'ambito della cultura dell'antimafia. Oltre a essere un nonsenso, ha anche quel mefitico retrogusto di supponenza, perché sottintende che ci sia una parte della società NON civile, oggi in Italia, e guarda caso comprende tanto i mafiosi quanto il centro-destra, elettori compresi. Toh. Probabilmente, gli esponenti del centrodestra che usano quell'orrrrrrrendissima espressione sperano di accreditarsi presso la sinistra come esseri umani dotati di civiltà (sindrome di Fini). Sai, si può capire che, in assenza di una cultura alternativa a quella dominante, possa venire la tentazione di usare come scorciatoia le parole più comode, ma a quella tentazione non si deve cedere mai mai mai: è un errore gravissimo, un bell'erroraccio blu.

  3. leftheleft ha detto:

    E soprattutto,  l'uso che ne fa la sinistra  deriva dalla concezione gramsciana di "società civile".
    Spesso inconsapevolmente (ma d'altronde Gramsci hanno contribuito ad ammazzarlo, salvo poi riconoscerne, nella pratica, la genialità politica).
    Ad esempio non si possono considerare in senso gramsciano i sindacati "società civile " poichè essi sono parte integrante della struttura di potere, essi sono parte integrante della "società politica"= "….funzione di egemonia che il gruppo dominante esercita in tutta la società e a quello di dominio diretto o di comando che si esprime nello Stato o nel governo giuridico…."(Gramsci, Gli intellettuali e l'organizzazione della cultura)
    Non vi è nessuna ragione che giustifichi l'utilizzo di un gergo di sinistra poichè esso "sarebbe dominante", in quanto e' sempre esistita una cultura altra ed indipendente rispetto ai dettami marxiani   e che gli stessi, ha criticato (Weber ad esempio, più recentemente Popper, tutta la cultura liberale), non c'è bisogno di inventarsi nulla, basta non essere dei semianalfabeti come spesso sono i nostri politici.

  4. vincenzillo ha detto:

    Gramsci lo leggevano quando c'era il Pci, alcuni. Lo leggeva Pasolini. Ma oggi, chi lo legge più? Certo, a sinistra calcano ancora molto la contrapposizione tra "civile" e "politico", ma solo perché gli fa comodo quando vogliono far passare l'idea che il POTERE, quella cosa sporca e schifosa, non ce l'hanno mai loro, bensì sempre gli altri. Loro sono sempre i puri, il contropotere.

    "e' sempre esistita una cultura altra ed indipendente rispetto ai dettami marxiani   e che gli stessi, ha criticato (Weber ad esempio, più recentemente Popper, tutta la cultura liberale)"

    Eh, lo so, ma in Italia? Berlusconi, nella libertà da tutti cascami ideologici, è stato un faro, per la politica italiana.

  5. leftheleft ha detto:

    La disinfomatja è sempre stata ed è il loro forte, Vincenzillo, oltre alla presunzione ed all'arroganza. Si sono costruiti un mondo tutto loro dove sono i "migliori".
    Ad oggi continuano ad essere presenti le solite parole d'ordine di sempre, vedasi come è andato il referendum, farcito di balle su difesa della costituzione, partigiani del terzo millennio e cazzate simili.
    Purtroppo mi pare che l'operazione pm-fini abbia sortito gli effetti voluti.
     

  6. vincenzillo ha detto:

    leftheleft, "Purtroppo mi pare che l'operazione pm-fini abbia sortito gli effetti voluti."

    Mmm non direi proprio. Ha causato una certa confusione nel cdx, ma non di più. Ti ricordi la baldanza del 14 dicembre? E la faccia congestionata di Fini dall'amico Fabio Fazio, tipo "ride bene chi ride ultimo"? E la spallata di Pontida? Tutte fregnacce.
    Però, c'è un però. Guarda, invece, cosa sta succedendo nel campo avversario. Fini si è sputtanato anche più di Berlusconi. Oggi ha una percentuale ridicola. Il Pd è il solito nulla. Oggi festeggia la vittoria altrui, ma nel 2013 chi candida, Vendola, Prodi, Bindi, Santoro? I pm sì, sembrano rinforzarsi, c'è chi parla addirittura di un partito Santoro-Ingroia. Tutto è possibile. Ma bisogna saper aspettare. Anche se dovessimo perdere nel 2013, io voglio proprio godermi il governissimo Bersani-Vendola-Di-Pietro, per quei 5 minuti che durerà.

  7. ClaudioLXXXI ha detto:

    Ciao Vincenzo, ho letto solo ora i messaggi in PVT, ti ho risposto (e sono MOLTO interessato). Sono ancora a tempo???

  8. anonimo ha detto:

    "I pm sì, sembrano rinforzarsi"

    Solo voi e un qualche migliaio di delinquenti sparsi per il paese potete dispiacervi di questo..

    Zorro

  9. vincenzillo ha detto:

    zorro, ""I pm sì, sembrano rinforzarsi"

    Solo voi e un qualche migliaio di delinquenti sparsi per il paese potete dispiacervi di questo.."

    Qui cade a fagiolo il mio commento #2:

    "quel mefitico retrogusto di supponenza, perché sottintende che ci sia una parte della società NON civile, oggi in Italia, e guarda caso comprende tanto i mafiosi quanto il centro-destra, elettori compresi."

  10. pierinolapeste ha detto:

    Le Repubblica è una schifezza illeggibile senza alcun dubbio, ma trovo che ci sia altrettanta supponenza e presunzione nei vari giornaletti dell'armata berlusconiana, che sono senza dubbio molto legati tra di loro visto che c'è un via vai di giornalisti dall'uno all'altro e ritorno frenetico, ho letto articoli che giustificavano i quasi 26 milioni di si all'abrogazione della stupidissima legge sul legittimo impedimento ( stupida perchè inutile e scritta col sedere ) con una forma di imbecillità dell'elettorato che non sapeva distiguere le schede e non sapeva dove metteva una croce.
    Anche la delirante pretesa di essere "il partito dell'amore" mi fa abbastanza ridere, alla fine alle persone comuni non importa assolutamente niente della bandiera che sventola sul palazzo del governo, ma SOLO che cosa fanno i babbei che lo abitano.
    La cosa divertente è che la retorica della "società civile" è con altri termini esattamente la stessa retorica che fa Berlusconi quando parla con disprezzo dei professionisti della politica.
    Senza dubbio esiste una cultura liberale che potrebbe essere utile a questo cenrodestra, ma ha il diffetto di sostenere una DIMINUIZIONE  del potere della politica sulle vite dei citadini, ma da gente che per giustificare l'obbligo di trattamenti ridicoli come la nutrizione forzata attarverso una pompa che butta nello stomaco una pappetta chimica ad un vegetale che non ha più nessuna possibilità di riprendersi hanno parlato di un "vuoto legislativo che andava riempito" non si può certo pretendere che capiscano il concetto di stato minimo…..
    Da questo punto di vista comunque sono d'accordo con Zamax sul fatto che l'Italia è una democrazia liberale abbastanza ben riuscita, perchè come diceva Popper la cosa più importante della legge è impedire agli incapaci e ai malintenzionati di fare troppi danni, e con quella mezza tacca di politicante che ci troviamo a capo de governo la cosa funziona benissimo, con suo grande scorno non è ancora riuscito a fare troppi danni.

  11. vincenzillo ha detto:

    pierinolapeste, "Le Repubblica è una schifezza illeggibile senza alcun dubbio, ma trovo che ci sia altrettanta supponenza e presunzione nei vari giornaletti dell'armata berlusconiana"

    Però, almeno, i berlusconiani sono solo bestie ignoranti, si sa, mentre di là leggono tutti Kant. Com'è che poi fanno schifo uguale?

    "da gente che (…) ha parlato di un "vuoto legislativo che andava riempito" non si può certo pretendere che capiscano il concetto di stato minimo…"

    Questo è vero. Il tasso di liberalismo è ancora troppo basso, a destra. A questo proposito, spero tanto che la parabola di Fini, statalista di ferro passato dal centrodestra al centrosinistra, apra gli occhi e faccia scuola.

    "con suo grande scorno non è ancora riuscito a fare troppi danni."

    Ma come, proprio ora che i migliori d'Italia e i migliori del mondo, tra cui Repubblica, sono convinti che ci abbia "fottuto", non vorrai mica togliere loro questa immensa soddisfazione.

  12. anonimo ha detto:

    "quel mefitico retrogusto di supponenza, perché sottintende che ci sia una parte della società NON civile"

    no no..non sottointendo nulla lo dico esplicitamente. Purtroppo in italia c'e' una grossa fetta di societa' non civile, che oltre i delinquenti di professione comprende tutti quelli che evadono le tasse, che non smaltiscono correttamente i rifiuti industriali, e in generale tutti quelli che per arricchimento personale non rispettano le leggi arrecando danno all'intera societa' che al contrario fa' correttamente quello che deve fare.

    Tutti questi personaggi (che non mi vergogno defnire la feccia dell'italia) hanno una paura cane dei magistrati, cosi come delle intercettazioni telefoniche della finanza etc… Con questo non sto' facendo di tutta l'erba un fascio, ma quando un elettore di centro destra inizia a temere quello che questi personaggi temono, o fa parte della categoria, oppure dovrebbe farsi un esame di coscienza. O almeno io me lo farei qualora i miei desideri iniziassero a coincidere con quelli di delinquenti

    Zorro

  13. vincenzillo ha detto:

    zorro, "Tutti questi personaggi (che non mi vergogno defnire la feccia dell'italia) hanno una paura cane dei magistrati, cosi come delle intercettazioni telefoniche della finanza etc…"

    Io, in generale, ho una paura cane dei magistrati e ho paura anche delle intercettazioni. E non me ne vergogno affatto, perché so come funziona la giustizia in Italia e non voglio averci niente a che fare. Detto questo, ciò che, invece, temo IN POLITICA, è il PARTITO DEI MAGISTRATI, e che il PARTITO DEI MAGISTRATI si rinforzi. Moralizzare per via giudiziaria è puro terrore.

  14. leftheleft ha detto:

    che non smaltiscono correttamente i rifiuti industriali
    —————————————————
    solo i rifiuti industriali, Zorro?  Interessante….
    Come motivi questa selezione specifica dei soli rifiuti "industriali" invece della categoria generale degli "speciali". Trovi quindi che un autodemolitore che butti nel fosso una batteria esausta vada bene.
    Poi fai riferimento solamente allo "smaltimento", quindi secondo te invece l'attività di "recupero" non effettuata in maniera corretta va bene?
    Magari studiare la normativa specifica potrebbe aiutarti ad esprimerti in maniera corretta.

    Zorro, tu dici che elettori di centro destra e delinquenti sono gli unici che sarebbero contenti di una limitazione dei poteri dei magistrati, suggerendo così una analogia tra delinquenti ed elettori di centro destra, tipica operazione retorica della vulgata dei Repubblichini, spiegami allora come mai l'unico governo che ha permesso a centinaia di mafiosi di non essere sottoposti al 14 bis sia ad oggi il governo ciampi apoggiato dal centro sinistra.
    Mi spiego meglio, il centro sinistra (nella specie PDS e federazione dei verdi) che tanto difende la legalità e che prende le direttive sulla normazione della giustizia in italia  direttamente dall'ANM, appoggiava ed aveva ministri  in un governo che ha ceduto a presunte minacce dei mafiosi, permettendo a 280 mafiosi di Cosa Nostra di non sottostare al 41 bis. E questa cosa la avrebbe fatta Conso da solo? senza che nessuno se ne accorgesse? a proposito sottosegretaria alla giustizia c’era Daniela Mazzucconi attuale membro del PD.
     http://it.wikipedia.org/wiki/Daniela_Mazzuconi

     http://www.livesicilia.it/2010/11/25/conso-e-la-revoca-del-41-bis-nessuna-trattativa-fu-unidea-mia/

    http://fbechis.blogspot.com/2010/11/scalfaro-ciampi-da-20-anni-fanno-la.html

    Senza parlare dei tremendi attacchi portati alla figura di Giovanni Falcone da parte di magistrati di sinistra.
     
    Strano che il governo di centro destra che secondo te, Zorro, piace tanto ai delinquenti, annoveri tra  i primi atti compiuti una circolare interpretativa del ministra per la Giustizia, Alfano, per obbligare i magistrati ad un’applicazione stringente e non lassista del 41- bis
    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/cronaca/mafia-4/alfano-41/alfano-41.html
     
    Un’altra cosa ti riporto l’intercettazione, pubblicata su repubblica, (so cha a voi piacciono tanto) relativa al dialogo tra un politico  del PD ed un boss dell’andrangheta torinese.
    “Caro Giorgio, ti volevo chiedere questo: sai che abbiamo le primarie a Torino". "Certo, tu dimmi qualcosa che io mi interesso". "Ecco che io sto sostenendo Fassino… Perché la partita è molto dura con Gariglio. Se magari hai qualche amico a Torino..". "Si sì, che ne ho. E facciamo.. facciamo, diciamo questi che conosciamo facciamo votare Fassino".
    http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/06/09/news/aiutiamo_fassino_alle_primarie_il_sindaco_cado_dalle_nuvole-17418350/
    ADESSO, PER ME QUELL’INTERCETTAZIONE NON VALE NULLA ma per voi  che ritenete che solo una Repubblica dei Pm sia la soluzione giusta per l’Italia e che le intercettazioni siano oro colato e  che condannano Berlusconi in maniera inequivocabile, dovreste alzare mille e mille barricate partigiane richiedendo le immediate dimissioni di Fassino appoggiato, tra l’altro da Sinistra e Libertà  (hanno ottenuto l’assessorato all’Istruzione nella giunta).
     
    Continuate pure a credere di essere moralmente superiori, di superiore avete solo l’ignoranza.

  15. anonimo ha detto:

    "Come motivi questa selezione specifica dei soli rifiuti "industriali" invece della categoria generale degli "speciali"

    La giustifico dicendoti che per un'estate da studente ho lavorato in una fabbrica dove si scaricavano settimanalmente liquami altamente inquinanti nel canale adiacente. E quando ho chiesto delucidazioni mi e' stato risposto che era meglio per me tacere. Questa e' stata la mia esperienza personale e questo mi e' passato per la testa mentre facevo due esempi…peccato che poi ho aggiunto "e in generale tutti quelli che…." per comprendere tutti quelli per i quali non potevo fare esempi e che compredono i casi da te citati.

    Quindi FORSE, leggere in maniera corretta potrebbe aiutarti a comprendere meglio quello che scrivo.

    Poi ho qualche domanda da farti (sempre a riguardo della corretta lettura dei commenti):
    1) Dove ho scritto che sono un convinto elettore del PD? cosa che a quanto pare tu presupponi?
    2) Dove ho scritto che, ipotizzando per assurdo un mio voto al PD, io non possa dissentire da alcune mosse che sono state fatte in passato? Oppure dalla scelta della canditura di Torino?

    Prima di sentenziare ignoranza altrui forse dovresti tornare a leggere ad alta voce, seguendo con il ditino la riga per non sbagliare..

    Zorro

  16. leftheleft ha detto:

    no zorro, il fatto è che tu di normativa ambientale non ne sai nulla e quindi utilizzi i termini facendo finta di capirne qualche cosa.
    comunque puoi sempre dimostrarmi che  invece ne capisci ed io sbaglio. Aspetto.

    La giustifico dicendoti che per un'estate da studente ho lavorato in una fabbrica dove si scaricavano settimanalmente liquami altamente inquinanti nel canale adiacente

    Benissimo adesso mi dici il numero di verbale relativo alla denuncia che sei andato a fare all'epoca, alla da te scelta autorità giudiziaria o corpo di polizia specifico
    Poi mi dici anche come sta andando il processo e quando ti hanno chiamato a testimoniare.

    Tra l'altro parli di liquami altamente inquinanti scaricati quindi presuppongo che tali scarichi  contenessero sostanze pericolose, bene ti ricordo, perchè tu sicuramente lo sai, no?:
    1) che se lo scarico avviene mediante conduttura continua dal sistema producente il liquame al corpo recettore non si parla di rifiuto, ma di "scarico", nel qual caso quindi la tua l'affermazione relativa allo "samltimento di rifuti" sarebbe totalmente erronea

    2) si configurano quindi   i possibili seguenti reati

    CAPO II –
    SANZIONI PENALI

    Art. 137.
    Sanzioni penali

    1. Chiunque apra o comunque effettui nuovi scarichi di acque reflue industriali, senza autorizzazione, oppure continui ad effettuare o mantenere detti scarichi dopo che l'autorizzazione sia stata sospesa o revocata, è punito con l'arresto da due mesi a due anni o con l'ammenda da millecinquecento euro a diecimila euro.

    2. Quando le condotte descritte al comma 1 riguardano gli scarichi di acque reflue industriali contenenti le sostanze pericolose comprese nelle famiglie e nei gruppi di sostanze indicate nelle tabelle 5 e 3/A dell'Allegato 5 alla parte terza del presente decreto, la pena è dell'arresto da tre mesi a tre anni.

    3. Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui al comma 5, effettui uno scarico di acque reflue industriali contenenti le sostanze pericolose comprese nelle famiglie e nei gruppi di sostanze indicate nelle tabelle 5 e 3/A dell'Allegato 5 alla parte terza del presente decreto senza osservare le prescrizioni dell'autorizzazione, o le altre prescrizioni dell'autorità competente a norma degli articoli 107, comma 1, e 108, comma 4, è punito con l'arresto fino a due anni.

    Aspetto.

  17. anonimo ha detto:

    Haha…sei di una supponenza ridicola…

    Comunque vabbe', visto che la metti sul piano del "chi ce l'ha piu lungo", sono Biologo e se vuoi ti tengo una lezione lunga un chilometro sugli effetti mutageni di una lunga lista di sostanze che si trovano nelle nostre acque reflue. Credo che questo mi dia un minimo di competenza nel definire cosa e' inquinante e cosa no, forse piu di quella che hai tu…giusto??

    Detto cio' non sono andato in tribulane perche' oltre alle minacce ricevute in seguito alle mie domande si da' il caso che all'epoca avessi 15 anni ed in quanto a legge avevo a stento a che fare con le note sul diario. Comunque e' una cosa che non mi perdonero' mai..

    "che se lo scarico avviene mediante conduttura continua dal sistema producente il liquame al corpo recettore non si parla di rifiuto, ma di "scarico"

    peccato che ho specificato che la cosa avveniva "settimalmente" termine che indica un "periodicita'", concetto che si contrappone anche matematicamente al concetto di continuita', e nel tuo caso ad una conduttura continua.
    Quindi DI NUOVO, leggere attentamente quello che scrivo potrebbe evitarti ingiustifcate e goffe dimostrazioni di supponenza.

    Quindi oltre a fare il processo alla virgola e a farmi copia-incolla superflui cosa stai tentando di dimostrare? Stai tentando di farmi passare per un ignorante e non ce la fai?
    …immagino sia umiliante..

    Zorro

  18. leftheleft ha detto:

    Non ci siamo Zorro, non ci siamo, comincio a dubitare della tua capacità di leggere.  E’ anche francamente difficile risponderti perché la logica delle tue argomentazioni sfiora l’assurdità e dimostra una elevata ignoranza dei concetti giuridici in materia ambientale ed anche dei processi produttivi in genere.
    Tu dici:
    Peccato che ho specificato che la cosa avveniva "settimalmente" termine che indica un "periodicita'", concetto che si contrappone anche matematicamente al concetto di continuita', e nel tuo caso ad una conduttura continua.
    QuindiDI NUOVO, leggere attentamente quello che scrivo potrebbe evitarti ingiustifcate e goffe dimostrazioni di supponenza.

    Innanzitutto io ho usato il condizionale (“nel qual caso quindi la tua l'affermazione relativa allo "smaltimento di rifiuti" sarebbe totalmente erronea”).
    La risposta che dai non chiarisce la questione ma chiarisce la tua ignoranza in materia, aggravata dal fatto che dici di possedere una laurea scientifica. La continuità dello scarico si intende unicamente in senso fisico (“conduttura continua dal sistema producente il liquame al corpo recettore” era chiaro ma vabbè) e non temporale, ti riporto la definizione di legge così la impari e la smetti di fare imbarazzanti confusioni:
    scarico: qualsiasi immissione effettuata esclusivamente tramite un sistema stabile di collettamento che collega senza soluzione di continuità il ciclo di produzione del refluo con il corpo ricettore acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione.
    La tua evidente ignoranza dei processi produttivi in genere, ti fa affermare che uno scarico settimanale, "indica un "periodicita'", concetto che si contrappone anche matematicamente al concetto di continuita', e nel tuo caso ad una conduttura continua"  (ma perché supporre se uno non sa? Boh!).
    Bene quindi ti consiglio di informare tutti gli enti che autorizzano lo “scarico di acque reflue industriali” (e quindi di acque tramite un “sistema stabile di collettamento che collega senza soluzione di continuità il ciclo di produzione del refluo con il corpo ricettore”) che le loro modulistiche sono sbagliate poiché tutte chiedono al compilatore se il loro scarico è (temporalmente) continuo o PERIODICO (esempi)
    http://www.provincia.milano.it/ambiente/acqua/doc/autorizzazioni_scarichi_insediamenti_produttivi.pdf

    http://www.provincia.torino.it/ambiente/modulistica/gest_idriche/reg_scarichi

    http://www.modulistica.provincia.tn.it/modulistica.nsf/e006608892210dffc1256698003a9701/b296023fa17b1015c1256def0032431b/$FILE/produttivi.pdf

    Ti informo che le acque di processo prima di essere scaricate spesso vengo depurate e riutilizzate e poi scaricate tramite conduttura continua, e con ciò facendo subentrare il concetto di scarico invece di quello di "rifiuto"
    (questione assolutamente spinosa http://www.lexambiente.org/acrobat/322_326.pdf)
    Non credo che tu abbia capito molto di quello che ho scritto però almeno abbiamo stabilito che tu di normativa ambientale non ne capisci nulla. 
    Non fare per favore mai il consulente ambientale.

  19. anonimo ha detto:

    Ti vedo particolarmente agitato, e noto con piacere che le tue accuse gratuite di ignoranza diventano piu aggressive…Pensavo non ce ne fosse il bisogno, ma a quanto pare ti devo fare un disegnino per spiegarti come avveniva il tutto:

    I pezzi metallici appena lavorati al tornio e alla fresa venivano lavati velocemente (penso con tetracloroetilene, considerato sostanza cancerogena) e venivano riposti ad asciugare all'interno di grosse casse metalliche. Periodicamente queste casse metalliche si riempivano sul fondo di una poltiglia liquida contente polvere metallica, oli emulsionabili e tetracoloroetilene. Settimanalmente un operaio prendeva un secchiello, raccoglieva la poltiglia liquida e la gettava a mano nel canale che passava a qualche metro dalla fabbrica.

    quindi non so se tu vuoi considerare un operaio con un secchiello:
    "un sistema stabile di collettamento che collega senza soluzione di continuità il ciclo di produzione del refluo con il corpo ricettore acque superficiali" oppure una "conduttura continua dal sistema producente il liquame al corpo recettore".

    sei libero di farlo..come sei libero di continuare a coprirti di ridicolo con questo tuo processo alla definizione. E direi che con questo non ho piu intenzione di raccontanti particolari della mia vita solamente perche’ ti comporti come una checca isterica e ti incarognisci sui termini.
     
    Ti ripeto, cosa vuoi dimostrare con questi tuoi pippotti? Non hai altri argomenti sul quali rispondermi se non quello di tentare invano di farmi passare per un ignorante? Primo alla luce delle tue illuminati definizioni non ho usato alcun termine sbagliato. Secondo sono dell’idea che se una persona, anche analfabeta vede buttare schifezze del genere nel canale ha tutto il diritto e la dignita’ di denunciare la cosa senza essere zittito da uno zelante e supponente blogger che gli rimprovera termini inappropriati.
     
    Poi dici che la mia logica e’ assurda ma e’ seguendo i tuoi deliri che siamo passati da un discorso sulla responsabilita’ civile alla definizione dettagliata di scarico..
     
    Com’era il detto?
    Ha si….Quando il saggio indica la luna…lo stolto guarda il dito..
     
    Zorro

  20. leftheleft ha detto:

    siamo al livello della difesa chubecca
    http://it.wikipedia.org/wiki/Difesa_Chewbacca

    tu hai utilizzato il termine "smaltimento rifiuti" non perchè sei a conoscenza della differenza  tra "scarico" e "rifiuto" ma perchè è il solo termine che conosci e ripeti in maniera pavloviana.  La tua ignoranza in materia giuridico ambientale è ben dimostrata dai vari commenti che precedono.
    Solo ora hai finalmente specificato la natura dell'attività da te notata all'epoca, ma visto la tua totale mancanza di onestà intellettuale mi permetto di dubitare di tutto quanto da te affermato sino ad ora.

    Peccato che ho specificato che la cosa avveniva "settimalmente" termine che indica un "periodicita'", concetto che si contrappone anche matematicamente al concetto di continuita', e nel tuo caso ad una conduttura continua"

    Ti spiego quello che hai scritto visto che tu non sembri in grado di farlo: secondo la frase da te riportata il fatto che uno scarico avvenga in maniera periodica esclude in maniera "matematica" che esso possa avvenire mediante una conduttura continua.
    Questa è una affermazione che solo una persona assolutamente ignorante riguardo ai processi industriali potrebbe fare.
    Ti ho dimostrato dati alla mano che la tua affermazione generale è una stupidaggine.
    Ma la laurea l'hai trovata in un pacchetto di patatine?
    Bocciato.

  21. anonimo ha detto:

    Per carita', non mi metterei mai a millantare conoscienze che non ho. Quindi se volevi riuscire nella nepoleonica impresa di dimostrare che non conoscevo la definizione di scarico…tanti applausi.

    si da pero' il caso che io nono ho utilizzato il termine scrico, ma ho usato il termine rifiuto, per definire cio' che…………….era un rifiuto!!! Incredibile!!

    Quindi alla fine della fiera tutto quello che hai c'e' stato tra il mio primo commento e quest'ultimo sono tue scoregge gratuite che potevi tranquillamente risparmiarti.

    Detto cio' ti posso solo consigliare una camomilla ed un bel massaggio rilasante….immagino che rendersi ridicoli pubblicamente in questa maniera sia stressante..pero' non fa bene alla salute.

    Saluti
    Zorro

  22. leftheleft ha detto:

    no dai zorro non ti svalutare così!

    tu non solo non conosci la definizione di scarico ma non  hai neanche la minima idea di quella che è la normativa ambientale vigente in italia e manco una minima conoscenza dei processi industriali ai quali essa si applica.

    E no, non ci sono più le lauree di una volta.

    Ti lascio il finale col botto, magari rivelaci che la causa del tuo odierno stato mentale deriva dal fatto che da bambino ti hanno rapito gli alieni abberlusconiani e che ti hanno usato per degli esperimenti scientifici a Milano2.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...