Perché capisco così bene la sinistra

Primo. Per tanti anni ho coltivato l'ambizione di entrare nel mondo della cultura. Avere il riconoscimento da parte dei colti. Dell'establishment culturale, che in Italia è al 99% progressista. Poi, per fortuna, ho capito che i loro miti e i loro tic portavano dritti dritti al nulla, o al ripiegamento su se stessi o sul passato, o a un'inesistente età dell'oro, o alla violenza. E allora li ho mandati a quel paese. Ma posso dire di conoscerli bene.

Secondo. Perché conosco di persona gente che è il perfetto esempio di ciò che non si dovrebbe più fare, in politica: partire dalle idee astratte o dai valori assoluti, e piegare la realtà alle idee astratte e ai valori assoluti. In questo modo, il discorso è volto solamente a ripetere e a giustificare eternamente se stesso, e autogratificare chi lo fa. Tipico, a sinistra, dove brillano rare eccezioni. Per me, invece, il percorso è esattamente l'opposto: partire dalla realtà, salire all'idea e tornare alla realtà.

Annunci

7 commenti su “Perché capisco così bene la sinistra

  1. pierinolapeste ha detto:

    Con tutte le stupidaggini che sento dire da militanti e politici di sinstra sono convinto che anche a destra l'attenzione ai fatti e alla reltà scarseggi, dato che ci sono ancora militanti del centro destra che credono al'intenzione di Berlusconi di ridurre le tasse, di diminuire la spesa pubblica, di semplificare la legislazione italiana, di ridurre l'invadenza dei parassiti della politica nella vita degli italiani, nonostante in 18 anni di carriera politica non solo non abbia fatto niente in questa direzione, ma sopratutto non abbia neanche mai provato a farlo, che si sia calato vergognosamente le mutande davanti al BUH! dei sindacati quando POTEVA cancellare l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori, che abbia tentato una riforma della costituzione pasticciata e assurda ( si vada a leggere l'articolo 70 riformato, avrebbe reso praticamente impossibile legiferare ) scritta da incompetenti, che abbia parlato di sinistra assistenziale e poi abbia buttato miliardi nel cesso per fingere di salvare l' Alitalia da ci la voleva comperare pagando denaro sonante, che parli di politicanti di professione e poi abbia triplicato il finanziamento ai partiti ( da 4mila lire ogni voto valido a 5 euro per elettore ).
    Sinceramente penso che chiunque abbia come principale preoccupazione CHI vince le lezioni ( come il tuo amico Zamax ) e consideri indifferente poi COME governa sia completamente al di fuori della realtà.
    Sono 30 anni che seguo la politica italiana, e sono asolutamente convinto che ci sono stati solo 2 governi che hanno agito decentemente, il primo governo Berlusconi e il primo governo Prodi, in base ai fatti, alle leggi votate , ai provvedimenti presi, SOLO in base a quello si valuta un governo, il resto sono masturbazioni mentali da intellettuale di serie C.

  2. anonimo ha detto:

    Nonostante tutto, un governo di dx sarà sempre migliore di un governo di sx. tutto qui.
    itto ogami

  3. anonimo ha detto:

    "Nonostante tutto, un governo di dx sarà sempre migliore di un governo di sx. tutto qui"

    Grandissimo! …e vai con la quinta legge! Ocio che se vai avanti cosi ti pigli la laurea ad honorem!

    Zorro

  4. vincenzillo ha detto:

    pierinolapeste, "in base ai fatti, alle leggi votate , ai provvedimenti presi, SOLO in base a quello si valuta un governo, il resto sono masturbazioni mentali da intellettuale di serie C."

    Serie C è anche troppo. Direi dilettanti, o torneo amatoriale dell'oratorio, o meglio ancora scapoli e ammogliati.
    Quanto al tuo criterio di giudizio, è legittimo, ma non sono d'accordo. Se non tieni conto delle condizioni storiche, ti perdi il senso profondo di un fenomeno, di qualsiasi fenomeno. Poter votare per una sinistra moderna, socialdemocratica, o per una destra che possieda le istanze liberali accanto a quelle atlantiche e cristiane, in altri paesi è scontato da decenni. In Italia è epocale, e, soprattutto, non ancora compiuto.

    "ci sono ancora militanti del centro destra che credono al'intenzione di Berlusconi di ridurre le tasse, di diminuire la spesa pubblica, di semplificare la legislazione italiana, di ridurre l'invadenza dei parassiti della politica nella vita degli italiani,"

    Io ci credo. Su molte cose si è perso per strada, per errori suoi (pochi) e altrui (tanti). O vogliamo fare il famoso processo alle intenzoni?

  5. vincenzillo ha detto:

    itto ogami, "un governo di dx sarà sempre migliore di un governo di sx."

    Anch'io, lo confesso, ho pochi dubbi in proposito.

  6. ernestoA ha detto:

    va be', qui siamo nel campo del puro tifo calcistico: una vittoria della Juve sarà sempre meglio di una vittoria dell'Inter.

  7. vincenzillo ha detto:

    ernesto, "qui siamo nel campo del puro tifo calcistico"

    no, dai, è un'estrema sintesi, ma di motivi ce n'è parecchi, detti e stradetti in mille post e commenti. Il più importante è che, politicamente, io mi ritrovo nell'idea di fondo di Berlusconi, che rubo a zamax, dal mio post successivo:

    "L’idea di riunire in un grande contenitore, e di plasmarle col tempo in unità, le diverse anime del conservatorismo politico italiano, nordista e sudista, cattolico e non cattolico, liberale e meno liberale, insomma di fondare quello che la DC non accettò mai di diventare per paura dei dogmi della vulgata resistenziale, che la pietrificarono."

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...