Milano da pere

Parco Sempione piantumato ad hashish.
Grande Moschea sul sagrato del Duomo.
Matrimoni gay dentro il Duomo.
Primo Expo no global della storia.
Tassa sul dialetto milanese.
Settimana della moda in esilio a Bergamo.
Celentano direttore della Scala.
Oppure, Letizia Moratti sindaco.

Annunci

13 commenti su “Milano da pere

  1. anonimo ha detto:

    Immagino che tu abbia una paura bestia nel mettere piede in Torino, Bologna, Firenze….e fai bene!! Dicono succedano di quelle cose nelle citta' rosse..robe dell'altro mondo, una volta ho visto un anziano mangiare un bambino!!

    Zorro

  2. anonimo ha detto:

    E lo ha digerito?

    Guido

  3. anonimo ha detto:

    e non lo so..prima che mi sequestrasse vestiti e portafoglio in nome della redistribuzione dei beni socialista me la sono data a gambe e son tornato nella molto piu sicura Milano…li si che si vive bene e al sicuro…

    Zorro

  4. anonimo ha detto:

    Pero' Milano da pere è carina, dai…
    molto piu' carina della Moratti

    ferrotagliente

  5. vincenzillo ha detto:

    zorro, "una volta ho visto un anziano mangiare un bambino!!"

    Devi aggiornarti: il comunismo 2.0 non mangia più i bambini, ma il kebab. Che, poi, è pure buono.

    ferrotagliente, grazie. Ma se il paragone è quello, non c'è partita.

  6. reginadistracci ha detto:

     Dico solo una cosa: non c'era candidato peggiore della Moratti. Sta sulle scatole a tutti, perfino a queli di destra, con tutte le scemenze che ha fatto. I moderati devono capire che nella maggior parte dei casi non si vota il candidato migliore bensì il meno peggiore. Oggi non si tratta di votare Moratti ma di votare Pdl. Adesso la sinistra canta vittoria, senza accorgersi che non ha vinto la sinistra ma ha perso la destra. Infatti, Pisapia ha preso 4000 voti in meno rispetto a queli che aveva preso Ferrante alle scorse elezioni. Invece il partito di Berlusconi ha semplicemente perso i voti che un tempo erano di An, e che adesso sono del Fli, più una percentuale non rilevante di voti di gente delusa che ha disperso i voti in giro tanto per protestare. Chi ha danneggiato davvero la Moratti è stato il "terzo incomodo" Manfredi Palmieri. Quindi in fondo non è ancora tutto perso. Se gli imprudenti che hanno votato Palmieri e i delusi che hanno protestato mettono la testa a posto, se capiscono che Pisapia è il peggio che ci sia, c'è qualche possibilità di vittoria al ballottaggio.

  7. leftheleft ha detto:

    vedremo come faranno a conciliare l'afflusso di omofobi islamisti e l'apertura alle coppie gay.
    Cominciamo a studiare il Korano, che ha sostituito il libretto rosso di quel pedofilo di mao tze tung nel cuore dei sinistri, chè l'asse filoislamico torino milano è pronto.

  8. anonimo ha detto:

    @reginadistracci
    "…non c'era candidato peggiore della Moratti. Sta sulle scatole a tutti, perfino a queli di destra, con tutte le scemenze che ha fatto. I moderati devono capire che nella maggior parte dei casi non si vota il candidato migliore bensì il meno peggiore…"

    Lo hanno fatto.

    "Oggi non si tratta di votare Moratti ma di votare Pdl."

    Siamo al ballottaggio. Non si votano più i partiti ma solo i candidati. Che facciamo? Moratti, Pisapia, Niente.

  9. vincenzillo ha detto:

    regina, "Chi ha danneggiato davvero la Moratti è stato il "terzo incomodo" Manfredi Palmieri."

    La domanda che mi faccio io è: come fa, uno che vota UDC, a votare Pisapia? Va bene l'antipatia per la Moratti, va bene i modi da moderato di Pisapia, va bene che in questo paese lo statalista Fini ce lo spacciano per vero liberale, ma a tutto c'è un limite.

    leftheleft, "vedremo come faranno a conciliare l'afflusso di omofobi islamisti e l'apertura alle coppie gay."

    Negli USA gli islamici votano per i Repubblicani. In Italia, dove non c'è un vero partito conservatore, tutto fa brodo, a sinistra. E per i pochi conservatori in circolazione, il meno peggio è votare centro-destra.

  10. donburo ha detto:

    Tutto annaffiato da un bel Amaro Ramazzotti…

  11. anonimo ha detto:

    ha ha.. avanti così ragazzi, se i post illuminanti della destra sono così la strada di pisapia è spianata come la padania. D'altra parte il capo è tornato in mondovisione per dire che il pericolo a milano sono le bandiere rosse (niente toghe stavolta?..) quindi benissimo, retorica di infima Lega al posto di dibattiti veri su come far crescere milano e l'italia, neanche si pensasse che i cittadini di milano sono trogloditi che reagiscono solo a stimoli primordiali sui colori e i suoni. Bene così, se la settimana a venire sarà di questo segno, per pisapia sarà plebiscito.

  12. anonimo ha detto:

    Adesso abbiamo scoperto chi è stato lo spin doctor della campagna della Moratti 😀

    Frank77

  13. vincenzillo ha detto:

    "neanche si pensasse che i cittadini di milano sono trogloditi che reagiscono solo a stimoli primordiali sui colori e i suoni."

    Dipende sempre dall'esito: se vince la Moratti, i milanesi rimangono un popolo di volgari affaristi, bruti, fascisti, oscurantisti, brutticeffisti etc. Se, invece, vince Pisapia, allora di colpo i milanesi non sono più nemmeno un popolo, ma vengono promossi al rango di "società civile": primavera, rinascimento, risorgimento, resistenza, piste ciclabili, verde, aria pulita, progresso!

    frank77, "Adesso abbiamo scoperto chi è stato lo spin doctor della campagna della Moratti"

    Magari. Almeno, sarei stato coperto di solido oro, oltre che di volatili insulti.

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...