Catalogo dei rivoluzionari

Tutti in fila per abbattere il tiranno. L'intellettuale Asor Rosa ha dato la stura, dicendo fuori dai denti ciò che cova da tempo nelle menti più illuminate: ormai contro Berlusconi servono le forze armate! (qui) Ma non si deve dimenticare che c'è gente che lavora da anni e anni per preparare il terreno. Rovesciare l'esito delle urne, azzerare il popolo bue e sostituirlo con la più evoluta "società civile", è roba che ci vuole il suo tempo. Ma è, soprattutto, un diritto sancito dalla costituzione! In quest'opera meritoria, ciascuno ha il suo ruolo e merita il giusto riconoscimento. Ecco, a futura memoria, il primo, provvisorio catalogo dei rivoluzionari, con relativa specializzazione.

Associazione Nazionale Magistrati: illegittimità morale a governare.
Futuro e Libertà: nazi-fascismo.
Italia dei Valori: mancanza di valori.
PD: trapianto dei capelli.
Procura di Milano: prostituzione e concussione.
Procura di Palermo: mafia.
Sinistra e Libertà: eterosessualità.
Alberto Asor Rosa: inutilità delle elezioni.
Gustavo Zagrebelsky: incostituzionalità del doppiopetto.
Barbara Spinelli: scarsa conoscenza del francese.
Eugenio Scalfari: una a caso delle precedenti.
Michele Santoro + Marco Travaglio: una a caso delle seguenti.
Roberto Saviano: camorra e macchina del fango.
Luigi De Magistris: P2 e servizi deviati.
Fatto Quotidiano + Repubblica + Unità + Stampa + Corriere: Ruby papi bunga bunga.
Umberto Eco: ignoranza su Kant, somiglianza con Hitler.
Centri sociali: assassinio di Che Guevara e John Fitzgerald Kennedy.
Gad Lerner: barconi di clandestini rovesciati dalla tempesta.

Catalogo in aggiornamento, si accettano suggerimenti.
—————————

Annunci