Quando la satira politica faceva ridere

Ma ve lo ricordate? Ci fu un tempo, in Italia, in cui i comici non si erano ancora rovinati l'esistenza e il talento, riempiendosi di cupezza e di rancore: in poche parole, non si erano ancora dati la missione di salvarci da Berlusconi. Ma ve lo ricordate? Menti libere, cuori liberi, risate in libertà. Il migliore era Corrado Guzzanti, quello che in seguito – non a caso – è stato il meno contagiato dalla mania di Berlusconi. A quei tempi, quelli come lui erano talmente bravi da superare in comicità perfino il presidente del consiglio di allora, l'onorevole Romano Prodi. Rivedere per credere (qui).

Annunci