Bombe pacifiste

Nei tempi bui, quando era il satanico George W. Bush a bombardare qua e là per il globo, le sue bombe mietevano vagonate di vittime tra i civili. Ma era ovvio, perché quelle erano bombe intelligenti quanto Bush, e quindi stupide. E allora era tutto un indignarsi del giornalista democratico per le vittime civili, ed era tutto un conteggio indignato delle vittime civili, aggiornato ad ogni tg. Oggi, invece, che è l'angelico Obama a bombardare, in Libia, le bombe non fanno più vittime fra i civili. O meglio, al giornalista democratico e progressista non interessa più così tanto. Ma è chiaro, queste sono bombe intelligenti e pacifiste come il Nobel per la pace che le lancia, e come il giornalista democratico che non corre più a vedere se fanno vittime tra i civili. Anzi, quando Gheddafi mostra i cadaveri (non si sa se "veri" o "finti"), il giornalista progressista non ha nessun dubbio: è solo propaganda: "Questo dei "danni collaterali", dei civili uccisi, è il tentativo di propaganda su cui il regime prova a giocare vergognosamente le sue ultime carte." (Fonte: Repubblica) Ricordo che altre bombe intelligenti e pacifiste, Obama le lancia ormai da anni sul Pakistan (per un conteggio delle vittime civili, vedi Camillo, il blog di Christian Rocca). Ma questi sono dettagli, per il giornalista progressista.*

*Ricordo che il giornalista progressista si dimostra intollerante anche verso le bombe lanciate da altri sporchi e cattivi: gli israeliani. Infatti, quando capitò che i terroristi di Hamas mostrarono cadaveri di palestinesi spostati a scopo propagandistico, il giornalista democratico non ebbe dubbi che fossero assolutamente veri, e quando poi fu dimostrato che erano assolutamente falsi, non fece una piega e lasciò tutto nel silenzio. 

Annunci

2 commenti su “Bombe pacifiste

  1. anonimo ha detto:

    Ottimo Vincenzillo.
    Se mi permetti un'aggiunta a quanto riporti, i vari giornalisti progressisti non hanno fatto menzione alcuna della famiglia israeliana sgozzata a Itamar, 3 bambini e i loro genitori; cosi' come è passato pressoché sotto silenzio l'attentato alla centrale degli autobus di Gerusalemme, 1 morto e 50 feriti gravi. La lotta al terrorismo e alla barbarie condotta da Israele in perfetta solitudine non si arresterà, e vedremo nuovamente la canea delle anime belle scatenarsi al primo raid su qual nido di serpenti che da Gaza lancia razzi da settimane, uno dei quali è arrivato nei sobborghi di Tel Aviv.

    Guido

    P.S.
    Attendo illuminate prese di posizione dai soliti anonimi dalla lingua lunga e dal cuore nero.

  2. topenz ha detto:

    Ineccepibile!
    Ma il giornalista progressista (*) non è che sia uno che controlla le fonti… Diciamo che, da un certo punto di vista, non è un giornalista, perché ha una sua tesi da dimostrare… non gli frega niente se poi il fatto è vero o falso. E' uno che piega la realtà…

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...