Genova 2001: il modello sbagliato

Sottoscrivo la puntata di Radio Londra di ieri. Spunto iniziale: la sentenza della corte europea che assolve definitivamente l'Italia da ogni colpa per la morte di Carlo Giuliani. Spero che contribuisca ad azzittire e a far vergognare chi ha voluto trasformare Carlo Giuliani in eroe e martire. E lo spero perché vedo troppi ragazzi la cui speranza in un mondo migliore si trasfoma in un rancore assurdo e immotivato, a causa di quel modello sbagliato. Provo disgusto per chi ha creato quel modello sbagliato. Per chi, per tutti questi anni, ha preso in giro tanti giovani, diffondendo il sospetto e la falsità, come da lunga tradizione violenta e anti-democratica post-sessantottina. Condivido queste parole di Giuliano Ferrara: "Chi vive un eccesso di passione è sempre meno colpevole di chi alimenta l'odio con cinica freddezza." E anche l'appello finale ai giovani che si incontreranno a Genova: "Il vostro dolore è il dolore di tutti gli italiani. Ma ricordatevi che per uscire dal circuito dell'odio dovete emancipare le vostre passioni e le vostre speranze dagli spacciatori d'odio, freddi, quelli che lo nutrono a tavolino."
La puntata per intero (qui).
——–

Annunci

5 commenti su “Genova 2001: il modello sbagliato

  1. anonimo ha detto:

    OT: Con 300 euro si compra pure la "verita" sulla rcostruzione dell'aquila da vendere alle signore che guardano forum, per mr.B & co tutto ha un prezzo:

    "Hanno riaperto tutti l'attività. I giovani stanno tornando". Durante il terremoto "sembrava la fine del mondo, non riuscivo a capire se era la guerra, la casa girava. Si sono staccati i termosifoni dal muro". Ora invece è tutto a posto: "Vorrei ringraziare il presidente e il governo perché non ci hanno fatto mancare niente… Tutti hanno le case con i giardini e con i garage, tutti lavorano, le attività stanno riaprendo". Le fa eco la Dalla Chiesa: "Dovete ringraziare anche Bertolaso che ha fatto un grandissimo lavoro". E giù applausi. Mentre Marina aggiunge: "Quello volevo pure dire". "Inizialmente – continua il copione – hanno messo le tendopoli ma subito dopo hanno riconsegnato le case con giardino e garage. Sono rimasti 300-400 che sono ancora negli hotel e gli fa comodo". "Stanno lì a spese dello Stato: mangiano, bevono e non pagano, pure io ci vorrei andare". Ma lei non è dell'Aquila, la notte del 6 aprile 2009 era a casa a Popoli. È stata solo finta terremotata a pagamento per un giorno su Mediaset.

  2. vincenzillo ha detto:

    #1, mi è crollato un mito: pensavo che Forum fosse l'unico tribunale italiano che funzionava bene.

  3. anonimo ha detto:

    "pensavo che Forum fosse l'unico tribunale italiano che funzionava bene"

    perche' era l'unico che non indagava su Berlusconi? 😉

  4. vincenzillo ha detto:

    "perche' era l'unico che non indagava su Berlusconi?"

    Però non sarebbe male, come format: su una pedana Berlusconi, sull'altra pedana i suoi avversari politici. Moderatrice, la Dalla Chiesa: "Pubblico, dite la vostra: secondo voi fa bene il signor Silvio a cantare fino a notte fonda con Apicella o  disturba la quiete di Palazzo Chigi?" Dopo il confronto all'americana, il confronto all'italiana!

  5. anonimo ha detto:

    E gli andrebbe pure bene che non c'e' piu il giudice Santi Licheri. Con quel passato da partigiano e la partecipazione a uno dei primi CSM ci sarebbe stato un putiferio!

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...