Il nemico di classe

berlusconi_camera_preoccupatoR400_4ott10Nelle trasmissioni tv e nei giornali anti-berlusconiani, Berlusconi appare sempre stanco, invecchiato, abbattuto, feroce, ingrugnito, appisolato, malato. Sempre. 365 giorni all'anno. Possibile? Oddìo, non che sia più una primula in fiore, il Cavaliere, il lavoro e i bagordi lasciano il segno anche sul fisico più coriaceo, ma voglio dare un consiglio non richiesto a quei bravi giornalisti: se non volete che la gente scambi il vostro giornalismo per pura propaganda, in perfetto stile Pravda (qui), smettetela. Le occasioni e le immagini non mancano. A volte lo si vede ancora pimpante, giovanile, entusiasta, sano. A volte, quasi un normale essere umano.

Upgrade 10 marzo 14.44: c'è solo un caso in cui Berlusconi viene mostrato, invece, bello fresco e pimpante: quando si parla delle condizioni economiche dell'Italia (naturalmente considerate tragiche sotto ogni punto di vista) e dei lavoratori. Chissà, forse per suggerire che lui se ne strafotte? Sto tirando a indovinare, eh.

Annunci

E son soddisfazioni

E' una mattina di quelle con strascico da sconfitta a calcio la sera prima. Sconfitta tua, cocente, sul campo, non sconfitta della tua squadra del cuore. Di quelle mattine che un po' ti verrebbe voglia di spaccare qualcosa. Entra una tua collega, che ti chiede di spaccarle il portachiavi. E' forse Dio che te la manda? Te lo mette lì, a terra, e ti guarda. "Io voglio il delfino", dice. Il delfino è un gingillo di plastica viola, imprigionato dentro un altro guscio di plastica a forma di pesce, ma un pesce generico. E tu che fai, non glielo spacchi?