Per amore di Israele (Un anno dopo)

Libro_meottiDi un libro non è interessante sapere solo ciò che dice, ma anche chi lo legge. O chi non lo legge. La sorte di un libro dice molto sugli artefici di questa sorte. Se il libro è stato scritto per ricordare alcune storie dei 1.723 civili israeliani uccisi dai terroristi islamici, è chiaro che in un paese come il nostro, dove la cultura è stata colonizzata dagli amici dei palestinesi – tra cui si trovano parecchi amici dei terroristi islamici – quel libro non può che suscitare un interesse tiepido. Su questo blog se ne è parlato l'anno scorso, sempre nel giorno della memoria (qui). Oggi, sul Foglio, si parla della sorte di quello stesso libro negli USA (qui).

Annunci

2 commenti su “Per amore di Israele (Un anno dopo)

  1. anonimo ha detto:

    proud friend of Israel

    leftheleft

  2. anonimo ha detto:

    Grazie Vincenzillo di ricordare il meraviglioso libro di Meotti, del quale mi permetto di segnalare anche il blog Zakor. Un libro necessario, un libro importante, una lettura che dovrebbe svegliare menti troppo appiattite su pregiudizi e preconcetti.

    Shalom,
    Guido

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...