Le origini dell'incubo

Probabilmente si era già capito, ma lo ribadisco: io sono tra quelli che vivono con inquietudine la pubblicazione compulsiva delle intercettazioni sui giornali progressisti come Repubblica e sul giornale dei manettari, il Fatto Quotidiano. Ma queste continue violazioni della privacy, con la scusa di fornire informazioni fondamentali sugli scandali sessuali di Berlusconi, sono solo uno dei sintomi di un fenomeno più ampio e più profondo: lo squilibrio dei rapporti tra politica e giustizia a favore della giustizia. Ebbene, oggi c'è una bella fetta di Italia che, invece, saluta con favore questo fenomeno. Chi? Perché? Ma soprattutto: da dove viene questa cultura politica? L'ottimo zamax ce ne rende edotti con un suo bel post. Da incorniciare il paragrafo sul dopoguerra, dove si legge:

"Nel dopoguerra il PCI fece propria un'idea messianica di democrazia (…) continuò a non riconoscere l'avversario politico come avversario: era un usurpatore in una democrazia apparente, incompleta, ed a sovranità limitata (…) Quella vera era ancora da venire".

Oggi il PCI non c'è più, il marxismo non c'è più, ma qualcosa di quell'esperienza è rimasta in circolo. Nulla si crea e nulla si distrugge, no? Ebbene, quell'impostazione è stata ereditata da una parte della magistratura, dei giornalisti, e dagli ex magistrati entrati in politica. Nonché, soprattutto, da una parte della mia generazione, di quella precedente e di quelle successive, insomma da chi si è interessato alla politica dagli anni Settanta in poi. Tutti costoro condividono il sogno – per me incubo – di instaurare questa presunta "vera democrazia" che tutto spia, tutto sa e tutti sputtana. So già che non ce la faranno, ma lo ribadisco ancora una volta, anche in inglese: Not in my name.

Post di zamax (qui).

Annunci

16 commenti su “Le origini dell'incubo

  1. scudieroJons ha detto:

    Montesquieu aveva fissato al numero di tre i poteri dello Stato: Legislativo, Esecutivo, Giudiziario.
    Nei tempi moderni se ne considerano almeno altri due: il potere economico-finanziario e il potere dei mezzi d'informazione, che possono orientare l'opinione pubblica.
    Berlusconi è partito dal potere economico per conquistare il potere dei mezzi d'informazione, con l'acquiescenza di politici corrotti, al tempo di Craxi.
    Con i due primi poteri ha conquistato il potere legislativo, il Parlamento, e per mezzo di quello il potere esecutivo, il Governo.
    La legge elettorale che gli permette di scegliersi uno per uno i parlamentari ha rafforzato la presa sul potere legislativo. Oggi può mettere il Parlameno a lavorare per quello che interessa a lui, come sui vari scudi giudiziari, ma non fa le riforme, perché andrebbe contro i suoi stessi interessi.
    Vorrebbe mettere sotto controllo anche il potere giudiziario, con una riforma della magistratura che farebbe diventare i PM semplici sottoposti del ministro di giustizia, autorizzati a perseguire solo i reati che indicherebbe lui.
    Può una persona sola arrivare a fare tutto questo? No, naturalmente: c'è bisogno della fattiva collaborazione di centinaia di migliaia di persone.
    Queste persone sono sempre pronte a barattare la libertà, di cui non sanno che farsene, per un qualunque tornaconto economico.
    In Italia questa condizione esiste da sempre, per ragioni storiche, e per questa ragione c'è stato il fascismo.
    Non sono bastati cinquant'anni di democrazia per eliminare quel vizio, e puntualmente si è ripresentato.
    Ciao : )

  2. vincenzillo ha detto:

    scudieroJons, "Queste persone sono sempre pronte a barattare la libertà, di cui non sanno che farsene, per un qualunque tornaconto economico."

    Questa visione dell'elettorato di Berlusconi è denigratoria, oltre che falsa. Se la libertà è quella cosa inquietante che ci viene propugnata dagli avversari di quello che per te è il padrone dell'Italia, allora ci credo che la maggioranza del popolo non la voglia.
    Ma per fortuna esiste anche un'altra idea di libertà e di politica. Un'idea di libertà che comprende anche un tornaconto economico. Una politica che comprenda il libero gioco tra interessi – anche economici – diversi.
    Chi assaggia questa libertà e questa politica, molto difficilmente poi le baratta con il fascismo.

  3. anonimo ha detto:

    Giustizia e morale appartengono l'una alla sfera della ragione l'altra della coscienza.
    Per i problemi di coscienza la magistratura non è competente. A milano è in atto un tentativo di colpo di stato pilotato. Tangentopoli sta per riaffacciarsi con violenza ed i mandanti son sempre gli stessi.

    http://caravaggio.blogspot.com/2011/01/gli-eversori.html

  4. anonimo ha detto:

    "Nel dopoguerra il PCI fece propria un'idea messianica di democrazia"

    Per la serie….anche questo e' colpa dei comunisti!!! haha..

    "Tutti costoro condividono il sogno – per me incubo – di instaurare questa presunta "vera democrazia" che tutto spia, tutto sa e tutti sputtana"

    Senti, se io chiamo in questura per far liberare la salumiera del paese sono io che mi intrometto nella democrazia, non e' la democrazia che "mi spia"..
    ..ma forse questi per voi sono solo dettagli trascurabili..

  5. anonimo ha detto:

    "Tangentopoli sta per riaffacciarsi con violenza"

    Giusto perche' metter dentro un po' di politici corrotti e' stato il male degli ultimi 20 anni giusto??

  6. vincenzillo ha detto:

    #3, "Per i problemi di coscienza la magistratura non è competente. "

    Certi magistrati e certi vomitevoli commentatori dei giornaloni progressisti si sono autonominati custodi della morale (oltre che della costituzione), ruolo che non gli compete. Segno inequivocabile di decadenza morale dei nostri cari progressisti.

    #4, "Per la serie….anche questo e' colpa dei comunisti!!! haha.."

    Invece di sghignazzare, come fanno anche i nostri bravi commentatori politici progressisti, i 48 leader del Pd e i suoi 45 elettori, sarebbe finalmente ora, per loro, di guardarsi in faccia e di dirsi chi sono veramente. Come dimostra il bel post di zamax, dietro l'apparente azzardo semplificatorio di Berlusconi ("Comunisti!") si nasconde una bella fetta di verità.

  7. scudieroJons ha detto:

    E Berlusconi sarebbe il campione del liberismo economico? Ma se l'unico affare che lo ha arricchito è stato il duopolio televisivo! Dopo che si è presentato come monopolista privato, con la complicità di Mammì e Craxi, e da quella posizione dominante cerca di strangolare gli altri mezzi di comunicazione. Oltre ad aver fatto Milano 2, naturalmente, con soldi di provenienza oscura. Tu non vedi il fascismo perché non ci sono le divise di orbace e le riunioni obbligatorie il sabato? E' questo culto della personalità, di una virulenza indecente, il piedistallo del fascismo.
    Ciao : )

  8. vincenzillo ha detto:

    "Tu non vedi il fascismo perché non ci sono le divise di orbace e le riunioni obbligatorie il sabato?"

    No. Io non vedo il fascismo perché non c'è. E non c'è nemmeno il suo piedistallo. L'accusa di fascismo è semplicemente la reazione della vecchia politica, incapace di capire il senso del fenomeno Berlusconi.

  9. scudieroJons ha detto:

    Berlusconi è un fenomeno solo nella pratica di abbindolare gli interlocutori.
    Parlo degli elettori, non dei suoi collaboratori o degli attivisti, che sanno benissimo come è veramente, e sanno anche che senza di lui crolla tutto il castello di cartapesta che ha creato.
    Facciamo l'esempio del federalismo: se è veramente un vantaggio per le regioni del nord, è per forza una perdita secca per le regioni del sud. Lui è stato così abile in passato da vincere le elezioni mettendo insieme i secessionisti della Lega, i nazionalisti di AN e i padroni delle clientele dell'UDC. E' stata una dimostrazione di grande abilità, anche se ottenuta giocando con carte truccate, perché lui ha le televisioni. (dimmi anche tu che le televisioni non spostano voti, e poi spiegami perché le imprese commerciali pagano milioni di euro, per vedere i loro prodotti in televisione).
    Dopo aver vinto le elezioni però non è stato capace di fare niente.
    Naturalmente lui sostiene che sono le pastoie della democrazia che gli impediscono di lavorare, e sta provando ad asservire le Istituzioni di garanzia. E' questo il germe del fascismo. Voler comandare senza nessuna regola.

  10. vincenzillo ha detto:

    "dimmi anche tu che le televisioni non spostano voti, e poi spiegami perché le imprese commerciali pagano milioni di euro, per vedere i loro prodotti in televisione"

    Soldi e democrazia. Rapporto fondamentale e molto affascinante da studiare. Devo dire che, pur essendo un pubblicitario e pur considerandomi – con orgoglio – tra gli abbindolati da Berlusconi, io non entro nella cabina elettorale con lo stesso spirito con cui compro – o vendo – un dentifricio. Né credo che altri lo facciano.

  11. anonimo ha detto:

    Berlusconi: "Di molte persone conosco la situazione di disagio e di difficoltà economica. Le ho aiutate in certe occasioni e sono orgoglioso di averlo fatto"

    Certo, se al posto della marocchina con la quarta gli si presentava il marocchino in fifficoltà perche con una gamba amputata lo aiutava alla stessa maniera vero? Ma questo pensa che siamo tutti rincoglioniti?

    Hai ragione,probabilmente quando entri in cabina elettorale non ci entri con lo stesso spirito di quando compri un dentifricio, ma con quello di quando compri delle belle fette di salame, possibilmente tagliate belle spesse..

  12. vincenzillo ha detto:

    "quando compri delle belle fette di salame, possibilmente tagliate belle spesse.."

    Buono, il salame.

  13. anonimo ha detto:

    1987 referendum per la responsabilità civile dei giudici.
    A favore: Partito radicale, PSI, PLI
    contro PCI(URSS), DP, DC (vaticano), PRI

    Gli italiani schifati dall'impunità dei giudici dopo il caso Tortora dicono Sì.
    Ecco se dopo quel risultato ,avessero fatto una legge di riforma vera della giustizia non assisteremmo a questo.
    Furono vigliacchi i politici, succubi, come lo furono nel 92 e pagarono.
    Alcuni invece diventarono il partito dei giudici ed oggi non si smentiscono.
    Il PCI-PDS.DS-PD non è mai stato un partito che ha voluto in italia una democrazia matura e continua a dimostrarlo.
    Trovo veramente ridicolo attribuire a Berlusconi tendenze autoritarie quando quello che rischia di finire in galera è lui, quello che è intercettato è lui.
    Ma com'è che quello che secondo alcuni sarebbe un despota ,abbia così poco potere, me lo si spieghi. Sarebe l'unico caso al mondo.  Se in italia ci fosse la dittatura di Berlusconi, egli non sarebbe indagato, intercettato ecc.
    I figliocci dell'idologia comunista  memori di quando erano la sede locale dello  PCUS sovietico, continuano con l'opera di disinformatja ribaltando l'evidente realtà.
    In fondo li capisco, amano la dittatura da sempre, odiano Popper ed adorano Lenin.
    Mi si spieghi poi com'è che dicono di voler difendere la "legge" però plaudono alla violazione della stessa, godendo della diffusione di documenti giudiziari riservati, che è reato penale.
    Quindi in realtà loro ritengono che la Legge si possa violare "per fini superiori", rispondono probabilmente ad un Ordine Morale Superiore e quì dimostrano la loro derivazione Platonica, che Popper ha dimostrato essere l'origine delle dittature.
    Paludono alla violazione della legge in nome della legge.
    Se non fosse tragico ci sarebbe da ridere.

  14. vincenzillo ha detto:

    #13, "Furono vigliacchi i politici, succubi, come lo furono nel 92 e pagarono."

    Vero: la politica nel suo insieme sta ancora scontando la propria vigliaccheria. E siccome la storia non si fa con i "se", non starò a dire che SE qualcuno si fosse alzato in piedi dopo il famoso discorso di Craxi, oggi forse le cose sarebbero ben diverse. Dico, però, che la soluzione a questo problema deve per forza essere politica. La sinistra, invece, fa finta di non vedere questa sudditanza della politica, anzi la cavalca sperando di trarne un vantaggio nell'immediato. "Immediato", poi, dal 1994 al 2011 fa già ridere. Credono di essere furbi, ma sono dei veri idioti.

    Per il resto, concordo praticamente su tutto. Il Popper politico, però, non lo conosco. Platone sognava il potere ai sapienti, ma fu lui stesso il primo a fallire, quando ci provò con il tiranno di Siracusa.

  15. anonimo ha detto:

    Devono fare la riforma della giustizia e devono ridare ai parlamentari lo scudo che li difenda dagli attacchi di certi settori istituzionali politicizzati che nessuno ha votato.
    Qua non è questione di difesa di SB in quanto SB, ma di difesa del diritto puro e semplice,  se si cede su questa vicenda ci si ritroverà con una democrazia limitata chissà fino a quando.
    Sì, sì, i parlamentari italiani sono quello che sono ma preferisco essere governato da loro che, bene o male, davanti agli elettori si devono presentare piuttosto che da gente che non ha votato nessuno.
    Questa è difesa della democrazia, quella vera.
    Il PD quando usa il termine "democratico" pensa alla Repubblica Democratica Tedesca.
    Ora o mai più.
    bye.
    leftheleft

  16. vincenzillo ha detto:

    "Devono fare la riforma della giustizia"
    "Ora o mai più"

    Ho grossi dubbi, anzi enormi, che si possa arrivare in tempi brevi a qualcosa di decente, perché al pur bravo Alfano si contrappongono troppi ostacoli di ogni tipo, dal muro di gomma del partigiano Palamara alle barricate dei giacobini, al Tribunale dell'Inquisizione dell'IdV. L'unica speranza, per me, è la sponda offerta dai più svegli del Pd. Ma, anche lì, i tempi sono molto molto lunghi. Devono prima sparire i morti in piedi (Bersani) e devono prima liberarsi nettamente dei pesi morti (Vendola e Di Pietro). Ma se lo SPIRITO che anima il PdL si reincarnerà con successo nel successore del Berlusca, come si dice: il tempo è galantuomo…

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...