L'intellettuale spernacchiato

"Fabio Volo non è uno scrittore".
"Silvio Berlusconi non è un politico".
L’intellettuale italiano dixit.

Fabio Volo vendette più di Dan Brown.
Silvio Berlusconi prese voti a milionate.
La realtà italiana dixit.

Annunci

Sant’Ambroeus akbar!*

sant-ambrogioNelle ore della grande confusione intorno al risultato del referendum svizzero, mi fa molto piacere la notizia che tra pochi giorni, a Milano, Mahmoud Asfa, architetto arabo nato in Giordania, direttore della Casa della cultura islamica, riceverà l’Ambrogino d’oro. Onorificenza milanese che più milanese non si può, come si capisce già dal nome del santo patrono. Sarà, dunque, nella stessa lista con don Carlo Gnocchi, con Mario Calabresi, con Maurizio Belpietro, con Dolce e Gabbana, con Paolo Maldini, con Associazione Amici contro la droga, con Agedo (Associazione di genitori di omosessuali), con la discoteca Plastic (con l’accento sulla i), con Radio Maria, con Ugei (Unione giovani ebrei d’Italia) e tanti altri. In quella lista c’è il meglio di Milano, e infatti nel 1997 Dario Fo, provvidenzialmente, rifiutò di farne parte. E pazienza se invece quest’anno ci finirà anche Carlo Petrini, fondatore di Slow Food. In ogni caso, un musulmano che ha celebrato il primo sermone in italiano nel 1993, che ha preso nettamente le distanze sia dall’invasione musulmana di piazza del Duomo sia, più in generale, dai sermoni che incitano all’odio contro l’occidente, che sogna di avere una donna come successore, per me vuole davvero stare in Italia rispettando l’Italia e gli italiani. E quindi merita di stare tra i migliori.

*In fantalingua arabo-milanese: Sant’Ambrogio è il più grande!