Bondi, Saviano e il concorso esterno in associazione firmaiola*

Il ministro Sandro Bondi invita lo scrittore Roberto Saviano a non diventare membro effettivo di quella associazione di firmaioli di sinistra, i cui affiliati sono i veri colpevoli dell’attuale clima di odio ideologico. Saviano si difende dicendo che la fame di verità e di giustizia non è solo di sinistra. In pratica, quello di Saviano è solo "concorso esterno" in associazione firmaiola.
Vincenzo Garzillo, via web

*Pubblicata tra le lettere al direttore, sul Foglio di oggi. (E ci hanno fatto pure il titolo della posta!)

Annunci