Origliando il programma del Pd

origliareDopo l’uscita di scena di Veltroni.
Dopo la fine del sogno di avere un partito di sinistra a vocazione maggioritaria.
Dopo le 258 pagine del programma del Mortadella.
Finalmente arrivano, per le elezioni amministrative e per le europee, i primi segnali di un coraggioso cambio di rotta.
Privilegiata la sintesi, il programma del Pd avrà solo 5 punti.
Li ho raccolti origliando spudoratamente qua e là, spulciando attentamente le rare dichiarazioni sibilline estorte a fatica dai giornalisti ai raffinati protagonisti, sforzandomi di cogliere i più piccoli indizi di strategie non ancora di dominio pubblico.
Ve li riporto così come li ho capiti io.

1. Berlusconi è un pedofilo.

2. Gli amici di Berlusconi sono ladri.

3. L’Italia è in pericolo.

4. La Lega è razzista.

5. Gli ex An sono fascisti.

Come dite? Non sembra una linea politica, né tantomeno un programma? Non avete tutti i torti, ma questo ho trovato. Se tra voi c’è qualcuno che ha capito qualcosa di più, lo ascolto.