Walter, ti vogliamo ricordare così

veltroni_spelloDov’è finito l’affascinante politico che intrecciava elegie e promesse elettorali con la sapienza di un Virgilio, sullo sfondo di un meraviglioso colle umbro? Il Walter che vediamo di questi tempi pare ingrigito, ingobbito, irrughito, invecchiato di decenni. Non che il Berlusca brilli particolarmente, anche lui sembra un pochino affaticato, ma basta fargli fiutare la bandiera rossa di certi magistrati e lui si ripiglia immediatamente, da cane di razza quale egli è. Invece il suo dirimpettaio, il capo del governo-ombra, in quanto a ombra sta un pochino esagerando. Bofonchia frasette insulse senza troppa convinzione, come il bambino che non può scendere in cortile a giocare e cerca di convincere gli amici che è una sua decisione responsabile, e non un’imposizione dei genitori. Che sarà successo in casa Veltroni? La sconfitta elettorale pesa, ma non basta a spiegare tutto. In fondo, era ampiamente prevista. Forse allora quel galletto di D’Alema che ha rialzato la cresta… ma no, non basta nemmeno lui. Allora le correnti che si stanno affacciando all’interno del Pd creando un po’ di confusione, Di Pietro che convoca ancora una volta i giustizialisti in piazza, l’abbandono del loft, Obama che ha deciso di non passare più dall’Italia a salutarlo, e infine, la sera, prima di andare a letto, l’esigenza di capire che cos’è il Pd, qual è il suo progetto politico, che cosa chiede e che cosa promette a se stesso e agli italiani… cavoli, prese una per una sono cose che non fanno paura, ma messe tutte insieme… povero Walter.

11 commenti su “Walter, ti vogliamo ricordare così

  1. xunder ha detto:

    Dopo il No al dialogo, Walter sta facendo la stessa fine degli altri tanti troppi No: No Tav, No Nucleare, No Rigasificatori, No Termovalorizzatori, No ai meritevoli, No all’efficienza e via discorrendo…quelli infatti poi sono scomparsi dal Parlamento appena 2 mesi e mezzo fa!

  2. Alessandro74 ha detto:

    Veltroni sta facendo quello che ha fatto per anni a Roma: parlare senza dire, annaspare nel vuoto pneumatico di concetti mascherato dalla forma affabulatoria, crollare di fronte all’evidenza del nulla che rappresenta salvo far finta di indignarsi di fronte alle giuste critiche ricevute. Non è nuovo, è uguale a prima: solo che adesso, dopo la mazzata elettorale, è solo e nessuno lo copre e protegge più. Quindi, senza schermo vien fuori quello che è.

  3. vincenzillo ha detto:

    xunder, io la vedo al contrario: Veltroni ha detto NO al dialogo proprio perché era già caduto prima in disgrazia dentro il Pd. Non ha più trovato la forza per opporsi all’antiberlusconismo. Non era facile, ma forse con un po’ più di coraggio avrebbe potuto raccogliere più forze intorno a sé (ammesso che esistano tante forze non antiberlusconiane dentro il Pd). Il risultato, quello sì, sarà forse la sua stessa sparizione.

    Alessandro, mi sa che sono pienamente d’accordo.

  4. unaseradigiugno ha detto:

    io veltroni l’ho sempre visto come un mediocre politicante.

  5. vincenzillo ha detto:

    unaseradigiugno, anche io. Ma per qualche ragione mi sono voluto illudere che almeno lui sarebbe riuscito in qualche modo a tenere testa al Cavaliere Nero senza demonizzarlo e senza cadere vittima di Di Pietro e di D’Alema. Forse perché in fondo ho sperato di vedere un giorno in Italia fronteggiarsi due schieramenti politici, con culture politiche di riferimento… va beh, diciamo nei prossimi mille anni, forse…

  6. ipitagorici ha detto:

    posso essere franco e un po’ volgarotto ? Veltroni oramai è fottuto politicamente.
    Quando quella vecchia volpe di D’Alema inizia a tramare qualcosa non c’è spazio per nessuno, nè sanno qualcosa sia Prodi che Fassino e adesso il prossimo è Uoolter !

    Bruno.

  7. vincenzillo ha detto:

    bruno, anch’io ho un po’ questa idea, ma poi mi dico no dai, c’è il voto, i milioni di voti che comunque il Pd da lui guidato ha preso, non contano nulla? Ma forse, in fondo, non contano: realisticamente, conta solo vincere. (Poi però è anche vero che se hai D’Alema dietro le spalle, non conterebbe nemmeno quello…:-))

  8. arpia ha detto:

    gira la testa di la’ anche. dietro il premier membro, c’e’ il deserto.
    ma che te lo dico a fa/…
    saluti

  9. vincenzillo ha detto:

    arpia, ammetto volentieri che qualche ragione ce l’hai pure, ma mi diverto di più a sparare contro le specie più protette. 🙂

  10. normal ha detto:

    purtroppo, come chiuque è cresciuto all’ombra della falce e del martello senza mai aver utilizzato né l’uno né l’altro, walter ha finito gli argomenti/
    ora la crisi c’è davvero e le parole non servono più a niente…

Per 6 mesi questo blog assume la presidenza dell'Ue. Sono ammessi solo commenti sinceramente europeisti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...