Benedetta era dell'informazione

ponteNon c’è solo Marco Travaglio, zelante uomo dell’informazione che ci aggiorna di continuo con libroni voluminosi, articoli fiume e requisitorie ad Anno Zero su quante scorregge fanno Berlusconi e i suoi, su quante di esse puzzano e quante no, su quante sono dichiarate e quante a tradimento. C’è anche la pubblicità a ingolfarci la testa di messaggi di ogni tipo, un po’ informativi e un po’ no, a tutte le ore del giorno e della notte e su qualunque mezzo. Non ultimo la confezione dei prodotti, il packaging, come si dice tra noi pubblicitari anglofili. Prendiamo le mitiche Brooklyn. Le dimensioni sono 6,7 cm di lunghezza X 2 cm di larghezza. Totale 13,4 cm. Moltiplicato ancora per due, perché sono due lati, fa 26,8 cm. Ecco cosa riescono a farci stare in 26,8 cm:

-Brooklyn (con la R di marchio registrato)
-extra fresh
-ice crash
-with xylitol
-sugar free
-rispetta l’ambiente
-utilizza questo incarto per avvolgere il chewing gum prima di gettarlo

Inoltre su un lato c’è l’immagine del ponte e sull’altro lato l’alberetto eco-friendly. E per finire, un bel colorino di fondo che suggerisce freschezza: micro-cubetti di ghiaccio in tre tonalità di azzurro e altre piccole formine cristallose e frescheggianti.
E poi?