I Costruttori

Pensate alle persone intelligenti che conoscete. Quante sono costruttive e quante, invece, distruttive? Io scommetto che vince il secondo tipo. Quelli che usano l’intelligenza solo per demolire le idee, le iniziative, i progetti di altri. Per deriderli, denigrarli e, se possono, delegittimarli. Sono i Demolitori. Scettici, disillusi, sfiduciati, negativi per principio. Un mix letale di pigrizia, invidia, superbia, non bilanciate dalle opposte virtù. "Ma perché vuoi salire? Cosa speri di trovare? Non c’è nessuna luce lassù. Non darci false illusioni, il meglio che possiamo fare è sopravvivere". Non sono in pochi a pensare così, e ci sono interi settori della società pronti a sostenerli come loro eroi, spiriti critici, illuminati. E’ la parte di umanità che non desidera più niente dalla vita. Essere ostacolati da tanti e tali Demolitori professionali, pronti a sfilare da sotto i piedi qualsiasi scala, qualsiasi sgabello si tenti di usare per innalzarsi, non fa che accrescere il merito degli sparuti Costruttori. Prima o poi, i loro sforzi isolati verranno ripagati. Tutta la luce è destinata a loro.